Segnalazioni news Radio Siena Tv

Hai una notizia da segnalarci?
Da oggi puoi farlo con la sezione Segnalazioni di Radio Siena TV


Home Sport MENS SANA Catalani: “Settore giovanile Mens Sana tornato a essere punto di riferimento nazionale”
Catalani: “Settore giovanile Mens Sana tornato a essere punto di riferimento nazionale”
0

Catalani: “Settore giovanile Mens Sana tornato a essere punto di riferimento nazionale”

0
0

Under 18 e 16 prime nei loro gironi, Under 20 seconda

Va a gonfie vele il settore giovanile della Soundreef Mens Sana Basket Siena. Il percorso iniziato tre anni fa con il vivaio biancoverde sta iniziando a dare i suoi frutti (l'anno scorso i team mensanini hanno raggiunto tre finali nazionali) sotto la guida di Michele Catalani, a cui dalla stagione 2015/2016 è stato affidato il ruolo di Direttore tecnico del Settore Giovanile. La scorsa estate l'accordo tra Polisportiva e Mens Sana Basket 1871 ha gettato inoltre le basi per un futuro sostenibile e ragionato per le squadre giovanili: Under 20 e Under 18 sono già sotto la sezione Basket. Il vivaio biancoverde punta dunque ad essere di nuovo un'eccellenza nel panorama della pallacanestro italiana, come conferma lo stesso Catalani.

”La stagione è iniziata bene, l'under 20 è seconda in classifca contro squadre come Pesaro, Rimini e Montegranaro, l'under 18 e 16 sono prime nei loro gironi – ha detto Catalani - abbiamo numerosi prospetti, il 2000 Cosimo Costi, Niccolo Lurini, affiancati da gente come Ceccarelli, Cepic e Simonovic che sono valori aggiunti pur facendo la spola con la prima squadra. Abbiamo inoltre la fortuna di avere uno sponsor come SG che ci ha permesso di dare continuità al progetto, che è impegnativo anche dal punto di vista economico e senza sarebbe stato difficile proseguire. Vorremmo provare – ha continuato - ad irrobustirlo visto che abbiamo costruito una base solida: l'anno scorso abbiamo ottenuto dei risultati ben oltre le aspettative e siamo tornati ad essere uno dei punti di riferimento in Italia a livello giovanile. Sarebbe delittuoso – ha concluso - non continuare in questa direzione”