Home Musica & Spettacolo Chigiana International Festival and Summer Academy 2016
Chigiana International Festival and Summer Academy 2016
0

Chigiana International Festival and Summer Academy 2016

0
0

Il programma di Chigiana International Festival and Summer Academy

Chigiana International Festival and Summer Academy presenta il programma musicale del festival e dei corsi estivi 2016 secondo la rinnovata formula di rilancio e internazionalizzazione che lo scorso anno ha ottenuto positivi riscontri dalla città, dal pubblico e dagli allievi.

L’intera stagione concertistica estiva 2016 dell’Accademia Musicale Chigiana, sostenuta dalla Fondazione Monte dei Paschi, si intitola “Space in Sound / Spazio in suono” ed è firmata dal direttore artistico Nicola Sani.

"Da Ben Frost a Johann Sebastian Bach, passando per la Sound Art, il Festival estivo della Chigiana propone quest’anno uno straordinario viaggio nel tempo e nello spazio – sottolinea Nicola Sani – dalle pagine del grande repertorio più amate dagli appassionati di musica di tutto il mondo a nuove proposte realizzate in collaborazione con i principali centri di produzione di oggi. Il rapporto tra il suono e lo spazio, la risonanza dell'uno nell'altro, le nuove frontiere della produzione sonora, le riverberazioni della musica nella multimedialità, sono alcune delle linee guida del Festival 2016. Al grande compositore ungherese György Kurtág, in occasione dei suoi 90 anni, è dedicato un percorso speciale, con appuntamenti specifici e una linea di programmazione che attraversa molti concerti del Festival, con dediche e omaggi. Anche al violoncellista David Geringas, tra i grandi Maestri Chigiani di oggi, dedichiamo un affettuoso festeggiamento per i suoi 70 anni, che l’artista lituano compirà proprio nel corso della sua presenza a Siena. Con il corso di direzione d'orchestra affidato a Daniele Gatti l'Accademia sottolinea con forza il proprio percorso di riposizionamento tra i principali centri dedicati all'alta formazione nel contesto internazionale. Il Festival consolida la nuova formula e amplifica considerevolmente l'area di programmazione: agli oltre sessanta eventi dall'8 luglio al 31 agosto si aggiungono nuove iniziative di incontro con il pubblico e con i giovani, progetti speciali, una web radio tematica e l'edizione 2016 del master di giornalismo on-line Tell me Chigiana, per un programma che unisce la grande tradizione classica alle più avanzate esperienze internazionali. L'Accademia di alto perfezionamento si configura sempre di più il motore di un Festival unico al mondo, che si sviluppa nell'arco di due mesi a Siena e nel suo territorio, tra luoghi di immenso fascino e suggestione. Tra le altre novità nel programma dei corsi di alta formazione, la master class di Live Electronics e Regia del Suono, affidata ad Alvise Vidolin e realizzata in collaborazione con il SaMPL di Padova e quella di Organo, diretta da Livia Mazzanti, nonché i workshop di David Krakauer in Clarinetto Klezmer e nuove tecniche esecutive e quello di Kim Kashkashian in Viola, incentrato sulla musica di Bach e di György Kurtág. E ancora altri due nuovi maestri oltre al citato Daniele Gatti: il tenore William Matteuzzi per il corso di canto, che affianca quello di Raina Kabaivanska, e Giuseppe Ettorre per il corso di Contrabbasso. Si amplificano notevolmente le collaborazioni con altre istituzioni, imprese e realtà di Siena e del territorio, che includono Siena Jazz, il Conservatorio Rinaldo Franci, il Polo Formativo del Maggio Musicale Fiorentino, l’Orchestra Giovanile Italianae molte altre".

"A conclusione delle celebrazioni per i cinquanta anni dalla scomparsa del fondatore e mecenate Conte Guido Chigi Saracini – dichiara il Presidente Marcello Clarich – il Chigiana International Festival conferma la volontà dell’Accademia di aprirsi ad una platea sempre più ampia ed eterogenea. Le scelte interessanti della Direzione Artistica, condivise dall’intero Consiglio, sono un evidente stimolo al nuovo approccio che la Chigiana propone al suo pubblico. Dinamicità è la parola chiave dell’intero Festival, non solo per i contenuti dei concerti, ma anche per le “contaminazioni”, le performance che coinvolgono altre arti, le esibizioni nei Comuni del territorio e oltre, le collaborazioni e partnership. Questo ultimo aspetto sarà il vero motore dell’Accademia futura, che potrà proseguire nel suo percorso di rinnovamento, grazie anche a sostenitori che apprezzino e condividano la missione di questo prestigioso ente, che mira a riconfermarsi quale punto di riferimento mondiale dell’Alto perfezionamento e della produzione musicale".

Suono, immagine, segno, movimento, tempo, spazio, sono le coordinate che fanno del Festival estivo dell'Accademia Chigiana uno dei più importanti appuntamenti dell'estate musicale internazionale. Articolato in sei differenti aree tematiche Chigiana International Festival and Summer Academy unisce e collega in maniera organica l'alta formazione, la produzione e la diffusione musicale anche in relazione alle espressioni figurative del contemporaneo.

Nella programmazione dell'estate 2016 spiccheranno in particolare i nomi di artisti di assoluto rilievo quali Ben Frost, Daniel Bjarnason, David Krakauer, Avishai Cohen, Café Zimmermann, l’Orchestra della Toscana, l’Orchestra Giovanile Italiana, il Quartetto Prometeo, Contempoartensemble, Els Mondelaers, Lenneke Ruiten, Jonathan Stockhammer, Roberto Fabbriciani, Maria Grazia Bellocchio, Manuel Zurria, Alvise Vidolin, Salvatore Accardo, Boris Belkin, Lilya Zilberstein, Alessandro Carbonare, Bruno Giuranna, Patrick Gallois, Kim Kashkashian, David Geringas, Antonio Caggiano, Antonio Meneses.

Novità 2016 sarà la nuova sezione dedicata alla Sound Art: "ChigianaRadioArte" a cura di Federico Fusi. Per l'intero periodo del Festival 2016 sarà attiva una web radio, con trasmissioni continue a palinsesto variabile alternato con le seguenti trasmissioni: Radioarte per nero e bianco, Selezioni Musicali per nero e bianco, Glossolalia; Chigiana Lounge ed interviste varie.

È prevista una “open call” in ambito radioweb, che sarà lanciata dal mese di giugno, come partecipazione libera al radiocontest internazionale “Colin de land Memorial 2” che si è svolto per la prima volta nell’ambito del 50° della Fondazione Europea di Cultura. Collaborano a questo progetto come partner di produzione e radio source: Resonacefm (UK); Wawefarm (USA), oltre a stazioni di radioarte e radio artisti internazionali di varia provenienza che hanno aderito alla “call”. Sono previste in vari punti della città installazioni spot con punti di ascolto mediante altoparlanti olofonici che riproducono le trasmissioni web-radio, all’interno dei principali luoghi di cultura cittadini, da Piazza del Campo a Piazza del Duomo. Saranno infine dislocate tre installazioni multimediali di sound art nei locali del Museo di Santa Maria della Scala, con opere edite e/o inedite di artisti tra i più innovativi nel panorama italiano della video e sound art: Masbedo, Daniele Puppi, Antonio Trimani. Il progetto "ChigianaRadioArte" è realizzato in collaborazione con Inner Room di Siena e Santa Maria della Scala.