Segnalazioni news Radio Siena Tv

Hai una notizia da segnalarci?
Da oggi puoi farlo con la sezione Segnalazioni di Radio Siena TV


Home Sport Sport Vari Monza Rally Show 2017: il senese Lorenzo Granai navigatore a Mattia Pasini.
Monza Rally Show 2017: il senese Lorenzo Granai navigatore a Mattia Pasini.
0

Monza Rally Show 2017: il senese Lorenzo Granai navigatore a Mattia Pasini.

0
0

Domani al via. L’intero evento sarà trasmesso da Sky Sport 24

Al via domani, venerdì 1 dicembre, la 39° edizione della tradizionale kermesse che chiude la stagione agonistica dell’autodromo brianzolo. Lorenzo Granai, senese e torraiolo verace, già campione d’Italia di Rally nel 2016 e campione europeo nel 2017, farà da navigatore al pilota Mattia Pasini protagonista dell’ultimo campionato di Moto 2 nel Motomondiale.
La combo Pasini-Granai la vedremo in azione al volante della Ford Fiesta WRC nella categoria TOP la stessa di Valentino Rossi (cinque volte campione del Monza Rally e vincitore dello scorso anno), Antonio Cairoli (nove volte campione del campionato di motocross e affamato di rivincita dopo l’amarezza del 2016), Alessio Salucci conosciuto da tutti come “Uccio” e Roberto Brivio.
Abbiamo raggiunto Lorenzo Granai al telefono per un’intervista:
In cosa consiste il ruolo di navigatore e cosa deve fare?
“Il navigatore fa tutto a parte guidare! Pianifica la gara, si occupa della logistica, cura rapporti con gli organizzatori; è colui che conosce il regolamento alla perfezione e che decide cosa fare in tutte le situazioni. In gara legge le famose note, cioè legge una serie di appunti presi nei giorni prima della gara con il pilota dove si descrivono tutte le curve e le difficoltà. Inoltre svolge un ruolo di controllo psicologico a sostegno del pilota. A fine gara è colui che archivia tutti i dati della gara, si immagazzinano enormi quantitativi di dati della gara che torneranno utili per le edizioni successive. Il lavoro è complesso, non a caso personaggi quali Jean Todt, Montezemolo, e tanti altri che ricoprono posti strategici, sono stati grandi copiloti.”

Quanta complicità ci deve essere tra navigatore e pilota?
“Molta, moltissima. Il pilota deve capire cosa il navigatore gli vuole trasmettere anche con un solo cambio di tono, e il navigatore deve capire lo stato d’animo del pilota e invitarlo o calmarlo a seconda delle situazioni”.

Come è nata questa coppia?
“Mattia Pasini mi ha chiamato una ventina di giorni fa perché voleva provare a fare la gara con l’auto da rally ed è arrivato a me per conoscenze comuni.”

Vi siete mai allenati insieme?
“Abbiamo fatto una giornata di test nella pista Pirelli che si trova vicino a Malpensa.”

Una domanda simpatica: ti fidi di come guida Pasini?
“Si molto, ha un grande talento e tanta sensibilità, si vede che è un professionista ha un approccio eccezionale, sembra che abbia sempre corso in macchina!”

Tra tutti gli avversari chi temete di più?
“Ovviamente Valentino Rossi è il super favorito anche perché ha vinto tante volte la gara, poi ci sono altri piloti molto forti quali Tony Cairoli, Bonanomi, ed i piloti ufficiali Hyundai nel mondiale rally Mikkelsen e Neuville e l’altro pilota del mondiale rally Breen e tanti altri.”

Che caratteristiche ha la vostra macchina?
“È una Ford WRC (World rally car) molto bella e potente. Ha circa 330 cavalli, 4 ruote motrici, cambio sequenziale, pesa solo 1200 kg. È una vera bomba, molto divertente!”

L’intero evento sarà trasmesso da Sky Sport 24.

 

Elena Pianigiani

tags: