Segnalazioni news Radio Siena Tv

Hai una notizia da segnalarci?
Da oggi puoi farlo con la sezione Segnalazioni di Radio Siena TV


Home Cronaca Omicidio a Montepulciano, interrogato l’omicida
Omicidio a Montepulciano, interrogato l’omicida
0

Omicidio a Montepulciano, interrogato l’omicida

0
0

Assegnato l'incarico per l'autopsia sul corpo di Antoneta Balan

Gaetano Saccone, il 55enne che ha ucciso l'ex compagna a coltellate in un appartamento in via Galimberti a Montepulciano, resta in carcere. Il Gip Buccino ha convalidato l'arresto e stamani il pm, che ha già interrogato a Santo Spirito l'omicida, assegnerà l'incarico per l'autopsia sulla salma di Antoneta Balan.
Con la ricostruzione del medico legale si potrà fare chiarezza su alcuni aspetti tra cui la sequenza dei colpi e quale di questi sia stato mortale. Con l'ispezione sarà possibile anche ricostruire la traiettoria delle coltellate e il tentativo di fuga messo in atto dalla donna per cercare di scappare dalle mani del suo assassino. L'autopsia servirà anche a capire la scena del crimine.

La badante rumena è deceduta venerdi mattina all'alba in seguito alle disperate condizioni in cui l'aveva ridotta il padre di suo figlio, di 9 anni. Gaetano Saccone, secondo il suo avvocato difensore Roberto Romagnoli, non sarebbe ancora del tutto lucido.

Secondo una ricostruzione più dettagliata dell'accaduto, l'uomo sarebbe entrato nell'appartamento dove la sua ex faceva la badante a due anziane da una finestra; quindi sarebbe scoppiata una lite con la donna sul balcone dove l'uomo avrebbe dato la prima coltellata per poi sferrarne altre tre all'interno dell'appartamento.

Il rapporto tra i due era terminato da circa quattro anni ma già in passato c'erano state delle minacce da parte dell'uomo che temeva, secondo quanto ha confessato, che la donna potesse portargli via il figlio. Tra i due c'erano state negli anni scorsi anche delle denunce reciproche per ingiurie.
L’episodio ha colpito profondamente la città: il sindaco di Montepulciano, Andrea Rossi, ha confermato che "l’uomo era conosciuto a servizi sociali e più volte è stato impegnato in lavori socialmente utili".

In segno di partecipazione al dolore della famiglia la bandiera del Comune di Montepulciano è stata listata a lutto.

Canale 90

Subscribe
Don't show again

Canale 90

Subscribe
Don't show again