Segnalazioni news Radio Siena Tv

Hai una notizia da segnalarci?
Da oggi puoi farlo con la sezione Segnalazioni di Radio Siena TV


Home Sport Sport Vari San Miniato è troppo forte. La Sovrana Pulizie costretta alla resa
San Miniato è troppo forte. La Sovrana Pulizie costretta alla resa
0

San Miniato è troppo forte. La Sovrana Pulizie costretta alla resa

0
0

Virtus, sconfitta pesante a San Miniato

BLUKART ETRUSCA SAN MINIATO-SOVRANA PULIZIE VIRTUS SIENA 72 – 48 (18-19; 32-28; 49-38)

San Miniato: Giarelli 2, Stefanelli 17, Zita 8, Bertolini 16, Gaye 4, Benites 6, Giacomelli 2, Perin 7, Grassi 8, Capozio 2. All. Barsotti.

Sovrana Pulizie: Bianchi 10, Mugnaini 1, Olleia 4, Lenardon 9, Imbrò 5, Bruno 11, Nepi, Nasello 3, Bonelli, Mirone 5. All. Braccagni.

Seconda trasferta consecutiva e secondo stop per la Sovrana Pulizie. La formazione rossoblù cade a San Miniato contro l'Etrusca per 72-48, al termine di un match che ha visto la Virtus reggere botta solamente per 2 quarti. La partenza è tutta di marca senese: Bianchi e soci difendono forte e trovano con continuità la via del canestro, portandosi sul 5-12 a metà tempo.

I locali provano a rispondere con le triple di Zita e Grassi, riportandosi a contatto in chiusura di quarto (18-19). Nella seconda frazione la gara è equilibrata, ma nella seconda metà del periodo San Miniato prova ad allungare. Bertolini e Perin suonano la carica, ma la Sovrana Pulizie non molla e resta a contatto con i biancorossi, portandosi al riposo lungo sul -4.

In avvio di terzo quarto coach Braccagni getta nella mischia anche l'acciaccato Imbrò, reduce da una forte contusione alla mano destra. I locali, però, spingono sull'acceleratore, trascinati da 2 triple da lontanissimo dell'ottimo Stefanelli, che aprono il parziale locale di 10-0. L'Etrusca vola a +14, ma uno 0-5 firmato da Bianchi permette alla Virtus di rimanere in scia.

Nel finale è ancora Stefanelli a trovare i punti che fissano il punteggio sul 49-38 al 30°. L'ultimo quarto comincia male per la Virtus, con i padroni di casa che si portano nuovamente a +14. L'uscita per 5 falli di Mirone con conseguente tecnico alla panchina fa scendere i titoli di coda sul match. San Miniato piazza un 6-0 che permette ai ragazzi di Barsotti di volare a +20 e di controllare il finale con grande autorevolezza. Per la Virtus si tratta di una sconfitta pesante, ma che per il momento non compromette la corsa salvezza. I prossimi 2 impegni saranno decisivi, a partire dal vero e proprio spareggio di sabato prossimo contro la Vinavil Domodossola dell'ex virtussino Corrado Bianconi.

Prossimo impegno sabato 15 alle ore 21 al PalaPerucatti contro Domodossola.