30 anni in Piazza per l'Associazione Radioamatori&CB "il Palio"

Dal 1992 al 2022 in aiuto della Festa

Di Redazione | 1 Luglio 2022 alle 18:30

La sicurezza, intesa in senso moderno, del Palio di Siena risale al 1885 con l’assegnazione del primo incarico per la gestione del soccorso in Piazza. Nel 1927 arriverà una nuova distribuzione delle risorse sanitarie sulla Piazza sostanzialmente ancora inalterata.

Esattamente trent’ anni fa, nel 1992, si aggiunse un nuovo attore dal mondo del volontariato. Dopo una lunga mediazione con il Comune di Siena l’ Associazione Radioamatori & CB “il Palio” di Siena venne introdotta nel meccanismo della “Safety” paliesca. Il mondo era profondamente differente da quello attuale e le comunicazioni, all’epoca esclusivamente radio, si presentavano come l’elemento critico nella catena dei soccorsi. “Il Palio”, comunicando sull’allora Banda Cittadina, presidiava l’ interno della Piazza con un operatore in ogni spicchio della conca.

Nel 1997 con l’ arrivo del servizio 118 alla collaborazione con il Comune si aggiunge quella con l’ Emergenza Urgenza. Da allora una postazione radio viene installata presso la Sala Operativa

dell’ex Manicomio prima ed il Comando dei Vigili del Fuoco poi.

Con il passare degli anni l’ attività sul tufo de “Il Palio” ha seguito il mutare degli eventi; dal contesto internazionale alle varie circolari successive ai fatti di Piazza San Carlo passando per la sempre maggiore diffusione dei telefonini fino alle nuove tecnologie digitali sulle telecomunicazioni.

“Stiamo vivendo la maturità nel nostro servizio in Piazza – afferma il presidente Giovanni Antonio Sanna – con una collaborazione rodata e condivisa da tanti anni con le altre associazioni di volontariato che gli enti”.

Nella foto la postazione del CB Il Palio presso l’ allora sede 118 di Porta Romana nel 2006


Articoli correlati