A Montepulciano lo sport e le cure palliative si alleano contro la sofferenza e il dolore

Venerdì 30 settembre nel Palazzo del Capitano l’incontro Corriamo per… la qualità della vita non solo nel “fine vita”. Interverranno la palliativista Liberatore e l’oncologo Di Clemente

Di Redazione | 27 Settembre 2022 alle 7:30

Il prossimo venerdì 30 settembre alle 18, il Palazzo del Capitano in Piazza Grande a Montepulciano ospiterà nella sala Master l’incontro Corriamo per… la qualità della vita non solo nel “fine vita”. In occasione della manifestazione Montepulciano Run, la palliativista Concetta Liberatore e l’oncologo Francesco Di Clemente dell’Asl Toscana sud est illustreranno i percorsi di cura e assistenza nelle patologie croniche evolutive.

L’obiettivo è quello di promuovere e testimoniare attraverso lo sport la cultura del sollievo e della sofferenza in favore di tutti i malati e delle loro famiglie. Diffondere la cultura delle cure palliative vuol dire rafforzare il valore della vita , nel rispetto della dignità e dell’autonomia verso chi soffre. Non c’è strumento migliore dello sport per generare reti di solidale reciprocità, di cooperazione e di partecipazione e per avvicinare questi principi alla vita reale dei malati.

Garantire le cure palliative ai pazienti e alle loro famiglie, assicura un’adeguata risposta al bisogno di salute, l’equità nell’accesso all’assistenza, la qualità delle cure e l’appropriatezza alle specifiche esigenze individuali, con un sostegno sanitario e socio assistenziale globale, efficace e proporzionato ai loro bisogni.



Articoli correlati