Antonio Padellaro e Andrea Scanzi a Sinalunga per presentare il libro “Sempre lui”

Serata-evento organizzata da Anpi Sinalunga-Trequanda col patrocinio del Comune di Sinalunga

Di Redazione | 8 Maggio 2022 alle 12:00

Perché Il passato sembra sempre migliore del presente? Perché la democrazia appare in crisi? Perché i venti sovranisti soffiano in Europa? Perché si invoca sempre l’”uomo forte? Perché qualcuno confonde lapologia del fascismo con la “libertà di opinione?  Le radici del neofascismo e la fascinazione nostalgica del ventennio, ma anche lattualità e le molte polemiche di queste settimane – guerra, Europa, pacifismo – saranno al centro della presentazione del libro Sempre Lui. Perché Mussolini non muore mai” (Pienogiorno, pp. 379) della giornalista e scrittrice Sara Lucaroni, in programma al teatro comunale Ciro Pinsuti di Sinalunga (Siena), martedì 17 maggio alle 21.

La serata, organizzata dal circolo Anpi Sinalunga-Trequanda, col patrocinio del Comune di Sinalunga, è ad ingresso libero.   L’ospite donore della serata sarà il giornalista Antonio Padellaro, editorialista de Il Fatto Quotidiano, da lui co-fondato e diretto fino al 2015. Scrittore e saggista, già vice-direttore de LEspresso e poi direttore de LUnità, Padellaro è ospite fisso di programmi tv come Otto e mezzo e Piazzapulita su LA7. A moderare la serata, laltra firma di punta de Il Fatto: il giornalista, scrittore, opinionista tv, autore e interprete teatrale Andrea Scanzi.

Sara Lucaroni, sinalunghese di adozione, è al suo secondo libro: dopo “Il buio sotto la divisa, uninchiesta sul fenomeno dei suicidi tra le forze dellordine, con un saggio a metà tra analisi storica e riflessione sociologica stavolta indaga i motivi della persistenza di un mito duro a morire: quello di Mussolini, capace ancora di influenzare la politica, alimentare una “guerra della memoria, suscitare dibattiti accessi nel mondo culturale, condizionare il rapporto degli italiani col potere e inquinare la consapevolezza della storia recente del paese.

Tra social, movimenti neofascisti, il fenomeno “populismo” e lidentità di una sinistra spesso divisa, il libro racconta fenomeni sociali, volti vecchi e nuovi della politica nazionale e cronache, alla ricerca della tenuta, dopo 77 anni dalla morte di Mussolini, dei grandi valori civili alla base della Costituzione e della Repubblica.

Lucaroni scrive di Medio Oriente, minoranze, diritti umani, legalità. Ha firmato reportage da Iraq, Siria, Turchia e inchieste per LEspresso, Avvenire, Speciale TG1, SkyTG24, oltre ad aver lavorato come inviata per i programmi di attualità Fuori Onda su La7 e M di Michele Santoro, in onda su Rai3.



Articoli correlati