Basket: Umana Chiusi, ufficiale la firma della guardia Giulio Candotto

Dopo le conferme di Medford, Raffaelli e Possamai, Candotto va ad aggiungersi a Bolpin nel reparto acquisti della compagine toscana. Nato a Trieste nel 2001, 192 cm di altezza, il nuovo giocatore della San Giobbe arriva dalla positiva stagione in B a San Miniato

Di Redazione | 10 Luglio 2022 alle 10:30

L’Umana Chiusi è lieta di comunicare l’accordo con la guardia Giulio Candotto in vista della stagione 2022/23. Dopo le conferme di Medford, Raffaelli e Possamai, Candotto va ad aggiungersi a Bolpin nel reparto acquisti della compagine toscana. Nato a Trieste nel 2001, 192 cm di altezza, il nuovo giocatore della San Giobbe arriva dalla positiva stagione in B a San Miniato con la quale ha sfiorato la promozione in Serie A2 cedendo solo nell’atto finale dei playoff alla Juvi Cremona. Candotto, cresciuto nelle giovanili della Reyer Venezia con la quale ha conquistato la Next Gen Cup nel 2020, ha maturato la propria esperienza in Serie B a Monfalcone, dove è rimasto due anni prima del trasferimento nella scorsa annata sportiva in provincia di Pisa. Con San Miniato 8,4 punti di media in 23,1 minuti, nelle trenta partite disputate in regular season, divenuti 5,4 in 22,9 minuti, nelle quattordici partite dei playoff con percentuali del 35% in stagione regolare e del 33% nei playoff nei tiri da oltre l’arco.  

“Sono onorato della chiamata di una società come Chiusi e di un Coach come Giovanni Bassi – le parole di Giulio Candotto. Sicuramente questo ambiente mi permetterà di proseguire nel percorso di crescita intrapreso fin dalle giovanili della Reyer. Sono entusiasta del progetto che mi ha presentato il Coach e sono pronto a lavorare duramente per continuare a migliorare. Avrò la fortuna di stare a contatto con uno staff di assoluto livello, in una società che sta facendo benissimo. Non vedo l’ora di scendere in campo per dare il mio contributo nel raggiungimento degli obiettivi stagionali”.


Articoli correlati