Biotecnopolo di Siena, il ministro Messa: "Sarà struttura agile e gestibile, statuto ne rafforza il ruolo"

I quattro ministeri interessati alla nascita della Fondazione hanno messo le firme sullo statuto

Di Redazione | 6 Luglio 2022 alle 15:30

Procede spedito l’iter del Biotecnopolo di Siena. Recentemente è stata apposta la firma sullo statuto da parte dei quattro Ministeri interessati alla nascita della Fondazione Biotecnopolo, ovvero Mef, Sviluppo economico, Salute e Università. A fare il punto in occasione del taglio del nastro del nuovo Smart Lab Gsk, è il ministro dell’Università e della ricerca. Maria Cristina Messa.

“Lo statuto riporta quello che dice la legge, dando forte ruolo al centro, che deve da un lato sviluppare nuove tecnologie e dall’altra lavorare con l’hub pandemico del ministero della salute – ha detto il ministro – E’ strutturato per essere agile e gestibile in modo efficace e veloce. I tempi? Lo statuto è alla presidenza e sarà operativo a breve, dà indicazioni che possono essere messe in pratica in un tempo breve”.



Articoli correlati