Home Sport

Cade ancora il Siena, brutta sconfitta con l’Ostia Mare

La 18esima giornata di campionato, cioè la prima del girone di ritorno, vede il siena impegnato in trasferta contro l’Ostia Mare. Prima del fischio d’inizio è stato osservato il minuto di silenzio per Mauro Bellugi, ex calciatore dell’inter nato a Buonconvento. Per quanto riguarda le formazioni, i bianconeri si dispongono con il 3-5-2, l’ostia mare con il 4-3-3.

Al 4′  la prima occasione è per l’ostia mare da calcio d’angolo, Salines va più in alto di tutti, ma non riesce ad inquadrare la porta.

Prima dei dieci minuti di gioco, grossa ingenuità della retroguardia bianconera, l’attaccante dell’Ostia De Sousa supera con un pallonetto Narduzzo, ma a porta sguarnita il numero 9 non riesce a trovare il gol

Al 24′ il Siena  prova a rendersi pericoloso, Gibilterra serve Haruna in area di rigore, il centrocampista bianconero finisce a terra dopo un contatto, ma per il direttore di gara non ci sono gli estremi di un calcio di rigore

Al 33esimo rigore per l’Ostia Mare per un contatto tra il difensore bianconero Ruggeri e Lazzeri. Dagli undici metri va il numero 10 Mastropietro che calcia di potenza e, nonostante la deviazione di Narduzzo, la palla finisce in rete.

Il primo tempo termina con l’Ostia Mare in vantaggio. Il rigore fischiato dal direttore di gara è motlo discutibile, ma nel complesso i padroni di casa hanno meritato.

Il seocndo tempo si apre con il cross di Martina dalla sinistra, Guidone stacca di testa la palla viene deviata da un difensore dell’Ostia Mare. I bianconeri chiedono un tocco di mano ma l’arbitro non è dello stesso avviso

Al 55′ Il siena ha un’altra buona chance, Gibilterra serve centralmente Bani. La conclusione con il mancino del numero 14 è però deviata in calcio d’angolo.

Al 59’  nel miglior momento del Siena l’Ostia Mare trova il gol. Cabella riesce a trovare De Sousa nel cuore dell’area di rigore. I difensori del Sisna chiedono il fuorigioco ma il numero 9 insacca alle spalle di Narduzzo e l’arbitro convalida il gol.

Al 66′ Ilari perde palla sulla fascia destra del Siena, il difensore bianconero, già ammonito, entra in contatto con Mastropietro. L’arbitro estrae il secondo giallo. Il siena si ritrova in 10 uomini al 66esimo.

Al 70′ Il siena accorcia le distanze al 70esimo. il neoentrato Sare lotta al limite dell’area di rigore, la palla arriva Guidone che si autolancia e calcia con forza in porta. Si tratta dell’ottavo gol in campionato per il capitano del siena.

All ‘82 occasione  per l’Ostia Mare, serpentina al limite dell’area di Nanni che poi scarica per Mastropietro. Il tiro ad incociare del numero 10 termina di poco sul fondo.

Il Siena crea un’altra occasione all’87esimo, Mignani fa un’ottima sponda in area di rigore, il suggerimento del numero 45 è per Guidone che calcia di prima intenzione ma Giannini blocca in due tempi.

Nei minuti di recupero il Siena si riversa tutto nella metà campo avversaria. La punizione di Mahmudov viene controllata dall’Ostia Mare, Nanni lancia in profondità per Lazzeri che salta Narduzzo e deposita in porta le decisiva rete del 3-1.