Cassia, il sindaco di Buonconvento Conti: "Va ripensata, ha bisogno di interventi"

Già da questa mattina, complice anche l'attivazione del tutor, il traffico mattutino dal sud della provincia è incrementato

Di Redazione | 4 Novembre 2021 alle 12:35

Questa mattina abbiamo percorso il tragitto che collega il sud della provincia al comune di Siena partendo alle 7.20 da Monteroni d’Arbia. E’ stata una vera odissea, ma sarebbe stato lo stesso cambiata se la partenza fosse stata dal comune di Buonconvento, San Quirico d’Orcia o Montalcino. Da oggi, infatti, oltre al traffico di routine ad incidere è stata anche l’attivazione del tutor sulla Cassia nella sola direzione da Monteroni d’Arbia a Siena.

Il sindaco di Buonconvento Riccardo Conti ai nostri microfoni pone l’attenzione sulle tante criticità di quell’unica arteria che collega il capoluogo ai comuni adiacenti. “Di per sé il tutor nasce per la tutela e la sicurezza su tratti dove ci possono essere criticità. La Cassia ha dei problemi strutturali di fondo, a monte di quel tutor c’è un passaggio a livello, dei centri abitati, percorsi in cui il traffico non è più supportabile dalla Cassa per la condizione in cui si trova adesso. La strada ha necessità di interventi“.

“Basare tutto il trasporto sulla strada, sul mezzo su ruota, significa dividere in due la provincia. Avere la consapevolezza di una via alternativa di mobilità e potenziarla negli anni proprio per allentare la pressione sulla Cassia che adesso ha bisogno di essere ripensata per i prossimi 20/30 anni – spiega Conti – Sono un grande sostenitore anche di uno sviluppo della mobilità diverso da quello su gomma. Lo sviluppo di una metropolitana di superficie che consenta a tutti di avere a orari scanditi un trasporto sicuro su tutto il territorio della provincia di Siena permetterebbe di alleggerire molto il traffico sullo strada e allentare la pressione sulla Cassia”.

 

 



Articoli correlati