Dispersione Gpl e incendio, esercitazione di protezione civile a Sovicille

Esercitazione coordinata dalla Prefettura presso l'azienda Energas, lo scenario emergenziale ipotizzato ha riguardato il rilascio accidentale di GPL nell’ambiente circostante, con dispersione in aria e conseguente incendio

Di Redazione | 17 Maggio 2022 alle 17:00

Nella mattinata di oggi si è svolta, presso l’azienda ENERGAS Spa, a Sovicille, un’esercitazione di protezione civile coordinata dalla Prefettura di Siena e finalizzata alla sperimentazione del Piano di Emergenza Esterna, che, ai sensi della normativa vigente, per le imprese a rischio di incidente rilevante è predisposto dal Prefetto e deve essere aggiornato ogni tre anni. Lo scenario emergenziale ipotizzato ha riguardato il rilascio accidentale di GPL nell’ambiente circostante, con dispersione in aria e conseguente incendio.

Acquisita la segnalazione dell’allarme da parte dell’azienda, la Prefettura ha tempestivamente attivato le interlocuzioni con le strutture di primo soccorso e le Forze dell’Ordine, istituendo il Centro di Coordinamento Soccorsi per il coordinamento delle attività emergenziali, ed ha richiesto al Sindaco di Sovicille la convocazione dell’Unità di Crisi Intercomunale.

Coinvolti nella simulazione dell’evento i Vigili del Fuoco, che hanno attuato le procedure previste per le attività di emergenza, personale del 118, delle Forze dell’Ordine, della Protezione Civile Provinciale, dell’Azienda USL, dell’Arpat, del Comune di Sovicille e dell’Unione Dei Comuni della Val di Merse. L’esercitazione si è dimostrata un’importante occasione di confronto e verifica delle rispettive procedure di emergenza e dell’efficacia dei flussi comunicativi tra tutti gli attori coinvolti. Il Prefetto Forte ha espresso viva soddisfazione per la riuscita delle operazioni ed ha ringraziato per la fattiva collaborazione ciascuna delle componenti del sistema di protezione civile coinvolta.



Articoli correlati