Elezioni amministrative, Italia Viva traccia la rotta per una coalizione ampia

"Noi proponiamo di fare un'intesa entro l'estate per arrivare poi in autunno a definire una linea programmatica comune e individuare il candidato" afferma Scaramelli

Di Redazione | 22 Aprile 2022 alle 20:19

Aprire il cantiere del centrosinistra in vista delle elezioni amministrative a Siena nel 2023 in modo da arrivare entro quest’estate ad un’intesa e subito dopo definire una linea programmatica condivisa ed il candidato sindaco ideale. E’ la tabella di marcia di Italia Viva che, sull’esperienza delle elezioni regionali, traccia la rotta per un’ampia coalizione che possa strappare il governo della città già al primo turno.

Deve essere una coalizione ampia, dove Italia Viva vuole essere baricentrica insieme al PD, ripercorrendo l’alleanza che ha portato alla vittoria delle elezioni regionali – afferma Stefano Scaramelli – Allargandosi anche ad altre forze politiche, dialogando con le esperienze civiche che vorranno riconoscersi nel campo democratico e riformista. Noi proponiamo di fare un’intesa entro l’estate per arrivare poi in autunno a definire una linea programmatica comune e individuare insieme la figura che possa andare a vincere al primo turno alle elezioni del prossimo anno“.

E di fronte all’ipotesi primarie Italia viva preferisce le intese e le priorità della linea programmatica. Solo così sarà possibile arrivare ad una scelta condivisa del candidato sindaco. “Prima di tutto dobbiamo costruire l’alleanza e definire dei punti programmatici con delle priorità – dice Scaramelli – Se quelle verranno condivise diventerà tutto più semplice. Non serve solo un elemento identitario, serve una sfida verso la città per rilanciare Siena e renderla capofila della Toscana del sud”.



Articoli correlati