Europa Verde Siena: "Geotermia, moderati e fuori dal comitato"

"Non aderiamo al comitato per il NO alla centrale Geotermica in Amiata e Valdorcia e non ci schieriamo in favore del progetto"

Di Redazione | 18 Febbraio 2022 alle 7:30

“Non aderiamo al comitato per il NO alla centrale Geotermica in Amiata e Valdorcia. Chiarendo subito che non ci schieriamo in favore del progetto!” Così Europa Verde Siena, tramite la portavoce Ginevra La Russa, interviene nell’ambito della discussione sulla centrale geotermica Le Cascinelle in Val di Paglia ad Abbadia San Salvatore.

“Le ragioni e le preoccupazioni del comitato sono le nostre. Ma non serve alla nostra regione ed in generale al paese, una politica che guarda con sospetto ogni progetto e spesso senza fare chiarezza sulle regole e le strategie da adottare. Chiediamo con forza una moratoria dell’Industria geotermica ad alta entalpia soprattutto in Amiata e Valdorcia perché non possiamo permetterci di trasformare il nostro territorio in un colabrodo, molti dei quali potrebbero essere realizzati più che per ragioni industriali, per il valore finanziario e l’accesso alle risorse economiche che rappresenta”.

“Ci preoccupa anche vedere come sta succedendo in questo momento storico, con gli impianti autorizzati che scavalcano il parere contrario delle Sovrintendenze alla tutela della paesaggio, o con altri impianti fermi o fermati anche grazie ai ricorsi di amministrazioni locali, che fanno leva sui parere contrari delle stesse Sovrintendenze. Pensiamo che la politica debba sicuramente essere dinamica, ma mai contraddittoria. Per questo è necessario che in primis la Regione Toscana si doti di un piano per la produzione energetica e l’autosufficienza energetica, che includa anche la geotermia, ma ribadiamo ANCHE NO soprattutto rischiando di compromettere in maniera troppo invasiva il nostro territorio. Cosa diciamo a Sorgenia? Chiederemo un incontro, non abbiamo nessun pregiudizio, ma tante cose non sono ancora chiare, spesso non per colpa vostra”.

 



Articoli correlati