Forza Italia inaugura la sede e il centrodestra unito lancia la candidatura di De Mossi

Amministrative 2023, Tajani: "De Mossi è il nostro candidato"

Di Simona Sassetti | 5 Marzo 2022 alle 14:06

Il centrodestra unito sceglie Luigi De Mossi come candidato sindaco alle amministrative 2023. Lo ha annunciato Antonio Tajani (coordinatore nazionale FI) durante l’inaugurazione della sede di Forza Italia a Siena, rispondendo alle domande dei giornalisti alla presenza di De Mossi stesso. “E’ il nostro candidato per continuare a governare questa città anche nei prossimi anni”. Ha affermato di fronte ad un folto parterre di rappresentanti politici anche di Lega, Fratelli d’italia, Azione, Udc. Tajani si fa dunque portavoce del centrodestra per annunciare la candidatura dell’attuale sindaco.  De Mossi che si prende l’applauso della sala ma non accenna ad una risposta. “Siamo protagonisti di una nuova campagna elettorale di sostegno a De Mossi – aggiunge Tajani -, che ha dimostrato di saper governare bene una città non facile come Siena, ereditando una situazione complicata. Per questo ha tutta la nostra fiducia e siamo convinti che continuerà a fare il sindaco con tutto il nostro convinto sostegno per quello che sta facendo e continuerà a fare per realizzare gli obiettivi di crescita e sviluppo di questa città”. “Senza Forza Italia non si vince”aveva detto poco prima Lorenzo Lorè, coordinatore provinciale di Forza Italia.

Tajani a margine dell’inaugurazione della sede di partito ha inoltre parlato di Mps: “Bisogna risanare i conti cercando di salvare il maggior numero di posti di lavoro- afferma –  e avere una banca che possa essere acquistata sul mercato e non possa essere messa nelle mani di uno, meglio che ci siano più offerte”

Simona Sassetti

Nasce a Siena nel 1991, lavora a Siena Tv dal 2016. Ha scritto prima sul Corriere di Siena e ora su La Nazione. Va pazza per i cantanti indie, poi Guccini, Gaber, gli hamburger vegani e le verdure in pinzimonio. Le diverte la politica e parlarne. Ama il volley. Nel 2004 ha vinto uno di quei premi giornalistici sezione giovani e nel 2011 ha deciso di diventarlo.



Articoli correlati