I “Musici” di Guccini chiudono il cartellone pianese

Si chiude con questo concerto la densa stagione teatrale “invernale” del teatro di Piancastagnaio, con la direzione artistica di Gianmarco Nucciotti

Di Redazione | 23 Aprile 2022 alle 8:00

Per chi ama Francesco Guccini, un concerto con i suoi “storici” musicisti è imperdibile. L’appuntamento è per stasera (ore 21,30) al teatro Comunale Vittorino Ricci Barbini con i “Musici” (biglietto intero 15 euro, 10 euro ridotti, info e prevendita t. 0577 787512).

La band è composta da: Juan Carlos Biondini, in arte Flaco (voce), che è stato anche il chitarrista che ha affiancato Guccini sin dal 1976, anno di registrazione dell’album Amerigo, firmando insieme a lui alcune tra le sue più note composizioni, come “Le ragazze della notte”, “Luna fortuna”, “Ballando con una sconosciuta” e tante altre; Vince Tempera (pianoforte), noto musicista e direttore d’orchestra che ha collaborato con grandi nomi della musica italiana, è stato anche collaboratore di Guccini, nonché arrangiatore dell’album L’isola non trovata; Pierluigi Mingotti (basso), che ha iniziato a seguire e collaborare con Guccini tra il 2001 e il 2012, registra Anfiteatro Live (cd/dvd del 2005) e L’ultima Thule (cd/film del 2013); Antonio Marangolo (percussioni, sax e tastiere) sassofonista dal 1967, accompagna il cantautore in studio e sul palco dal 1983. Grazie ad essi, il pubblico potrà continuare ad emozionarsi con le canzoni più celebrate: Il vecchio e il bambino, La locomotiva, Autogrill, L‘Avvelenata, Auschwitz, Dio è morto, fino ad arrivare a brani come Noi non ci saremo, Canzone per un‘amica, Vedi cara e Cyrano. Tutto reso in modo ancora più coinvolgente grazie ad aneddoti sulle esperienze e sui tanti momenti vissuti con Guccini.

Si chiude con questo concerto la densa stagione teatrale “invernale” del teatro di Piancastagnaio, con la direzione artistica di Gianmarco Nucciotti. «Un cartellone che ci ha dato grandi soddisfazioni – afferma l’assessore alla cultura del Comune di Piancastagnaio, Roberta Sancasciani – per il livello dei protagonisti e per la grande partecipazione del pubblico, nonostante le difficoltà legate al Covid. Portare teatro e musica di qualità in un piccolo comune, significa adempiere a un ruolo culturale e sociale, che la nostra amministrazione persegue con determinazione».



Articoli correlati