Home Speciali

“Igiene? No all’improvvisazione”

Francesco Mercati (IDC) traccia l’identikit dei professionisti del settore

“Igiene? No all’improvvisazione”

Sanificazione, disinfezione e igiene. Con la pandemia, questi termini hanno abbandonato il dizionario degli specialisti per traslocare nel nostro lessico quotidiano. Ma un flacone di gel antibatterico non è sufficiente. Non se si parla di servizi professionali.
“E’ il nostro mestiere da più di 50 anni – spiega Francesco Mercati, rappresentante di IDC – L’igiene è un obiettivo che richiede professionalità”. IDC è partner di grandi gruppi privati dell’industria alimentare e delle aziende sanitarie della Toscana. “Anche in emergenza, l’improvvisazione non è mai una buona strada – prosegue Mercati – IDC è certificata ISO 9001 (Qualità), 14001 (Ambiente) e 16636 (Pest management). Operiamo anche nel campo del pest control e della disinfestazione, allontanamento piccioni e animali infestanti, per soggetti pubblici o privati”.
Settori diversi, diversi servizi. Un minimo comun denominatore. “La conoscenza dei vari perimetri normativi – puntualizza Mercati – L’igiene non è una parentesi legata all’emergenza di turno. E’ un modus operandi da implementare quotidianamente. Per questo, mettiamo a disposizione il nostro know-how per accompagnare i nostri clienti – conclude Francesco Mercati – Un’esperienza iniziata con mio nonno e proseguita di pari passo con la progressiva strutturazione di IDC”.

 

REDAZIONALE SPONSORIZZATO