"Il lavoro italiano in Eritrea", conferenza all'Accademia dei Rozzi

Appuntamento l'11 giugno alle ore 18,00. Sarà l'occasione per parlare di un periodo di storia sconosciuto ai più

Di Redazione | 4 Giugno 2022 alle 7:30

“Il lavoro italiano in Eritrea dal 1935 al 1975 e gli sviluppi contemporanei” è il tema della conferenza che si terrà l’11 giugno alle ore 18,00 nella Sala della Suvera dell’Accademia dei Rozzi in Via di Beccheria 14.

Sarà l’occasione per parlare di un periodo di storia sconosciuto ai più, in un luogo prestigioso e caro si senesi. In questa occasione sarà presentato anche l’ultima opera storico-letteraria di Vito Zita, il molo Dux di Massaua.

Sentiremo parlare del lavoro degli italiani in Eritrea e della loro vita in quella terra. Si tratterà di una rivisitazione storica che viene resa attraente con il racconto di una storia privata, quella di Aurelio Bolognesi, geometra dell’Ufficio Opere Pubbliche del Governo dell’Eritrea negli anni trenta. La sua figura professionale si intreccia con la storia, a volte tragica, della sua famiglia e con il contesto storico nel quale ha vissuto ed operato e con la costruzione del suo più importante progetto professionale, il Molo Dux nel porto di Massaua.

La conferenza sarà moderata da Mario Ghisalberti e i relatori sono Pasquale Santoro, imprenditore, Filippo Bovo, giornalista, Vito Zita, saggista e storiografo, Andrea Bolognesi, nipote del protagonista del libro.



Articoli correlati