In mille a Chianciano “anticipano” il congresso di Casapound

In mille sfilano a Chianciano prima di Casapound

Quasi mille i partecipanti, secondo gli organizzatori, alla manifestazione antifascista a Chianciano Terme e organizzata dall’Anpi a pochi giorni dal congresso nazionale di CasaPound che si svolgera’ anch’esso nella cittadina termale dal 9 all’11 settembre. “La manifestazione e’ nata contro il congresso di CasaPound ma e’ diventata un appuntamento per dare voce ai tanti che si adoperano per fortificare i valori dell’antifascismo e della partecipazione alla democrazia, quegli stessi valori gia’ presenti nella Costituzione che ha bisogno di essere applicata” sottolinea Silvia Folchi, presidente dell’Anpi provinciale di Siena. “Un’iniziativa bella, vivace e colorata” aggiunge Folchi ringraziando “le tante associazioni che hanno aderito, i delegati di tutti i comitati Anpi giunti anche dalle province di Perugia, Firenze e Arezzo”. La manifestazione “Valdichiana antifascista – da ieri ad oggi per domani” si e’ svolta con un corteo pacifico che ha attraversato la citta’ per terminare in piazza Matteotti di fronte al municipio dove si sono susseguiti gli interventi dei rappresentanti Anpi, delle istituzioni e delle associazioni presenti “per ribadire che la Valdichiana e’ terra di pace e di solidarieta’”, sottolineano gli organizzatori. Alla manifestazione hanno preso parte i rappresentanti di gran parte dei Comuni senesi, i deputati Pd Susanna Cenni e Luigi Dallai e i consiglieri regionali Simone Bezzini e Stefano Scaramelli. Tante le associazioni presenti tra cui Arci, Arci Gay, Libera, Cgil, Legambiente, Europa senza muri oltre ai rappresentanti di Partito Socialista e Partito Comunista. Assente il sindaco di Chianciano Terme Andrea Marchetti. Presentato anche il libro ‘Ultima fermata – una storia per Renato’ di Zerocaclare e ErrePush, dedicato a Renato Biagetti ucciso a Roma dai neofascisti 10 anni fa.