IronTour, Salò e Internazionali Bardolino: l'OlimpiaColle cala il tris

Menicori sempre più "d'acciaio", Renzi garanzia, Anatriello da applausi

Di Redazione | 16 Giugno 2022 alle 7:30

Cinque giorni, una gara al giorno quasi senza soluzione di continuità: questo è l’IronTour, l’oramai affermatissima kermesse multidisciplinare che quest’anno si è svolta, come di consueto all’Isola d’Elba, dal 21 al 25 maggio scorsi

Evento a caratura internazionale, unica nel suo genere, caratterizzata dal susseguirsi quotidiano di competizioni su distanza sprint (750 mt. nuoto, 20 km ciclismo e 5 km podismo) e olimpico (1.500 mt. nuoto, 40 km ciclismo e 10 km podismo). La somma di tempi delle cinque prove ha concorso alla formazione della classifica finale.

Paesaggi mozzafiato per le cinque tappe ognuna delle quali tenutasi in località diverse dell’Isola d’Elba (Lacona, Porto Azzurro, Naregno, Portoferraio e Pareti). Location affascinanti che hanno visto ai nastri di partenza atleti provenienti da tutta Europa: Francia, Germania, Svizzera, Spagna, Inghilterra ed ovviamente Italia. Percorsi molto impegnativi, che hanno messo a dura prova tutti gli atleti, soprattutto per quanto riguarda le frazioni ciclistiche (in alcuni casi le pendenze hanno raggiunto il 18%) e podistiche con tratti pari a veri e propri trail.

Si è fatta onore l’OlimpiaColle grazie al proprio atleta Franco Menicori veterano della triplice e pluriIronManFinisher. L’esperto atleta senese, ormai in pianta stabile nell’organico Colligiano, ha ben figurato in tutte le prove raccogliendo punti preziosi che gli hanno consentito un ottimo piazzamento finale.

Nel segno della continuità anche Alessandro Renzi con il suo quarto gettone stagionale, il secondo consecutivo nella triplice su distanza sprint (750 mt. nuoto, 20 km ciclismo e 5 km podismo), questa volta a Salò (BS) il 29 maggio u.s.. Prova equilibrata e senza sbavature per l’atleta valdelsano oramai a proprio agio in questa sua nuova avventura sportiva con l’Olimpiacolle.

 

Che il Triathlon Internazionale di Bardolino piaccia ai praticanti della “triplice disciplina” lo testimoniano i circa 1.500 atleti partenti in rappresentanza di ben 24 Nazioni (sabato 11 giugno 2022 – nda); che piaccia agli atleti in forza all’OlimpiaColle è un dato di fatto, dal momento che la Società colligiana era l’unica, tra quelle senesi, presente all’importantissima Kermesse.

BARDOLINOAND….un vero parco giochi del Triathlon quello messo in piedi dal Patron Dante Armanini per questa storica 37^ edizione (la prima dopo i due anni di stop post pandemia) del Triathlon Internazionale.

Anche quest’anno Giuseppe Anatriello, atleta in forza alla Compagine Colligiana, ha fornito una prestazione strepitosa con il 71mo posto assoluto e 3zo di categoria M2 in 2h13’11” nella “Gara delle Gare” su distanza Olimpica (1500 metri nuoto, 40 km ciclismo e 10 km podismo). Un riscontro importantissimo che lo ripaga degli sforzi profusi e che fa continuare a brillare la propria stella al termine di un vero tour de force di gare in tra le quali spicca l’eccellente risultato dei Mondiali in Slovacchia di fine maggio.

Come al solito Parterre de Roi con atleti di altissimo livello a darsi battaglia nelle acque del Lago, sulle colline circostanti e sulle strade cittadine della ridente città veneta. Anatriello, ancora convalescente ed alle prese con una serie di micro fratture (gomito e costola tra le altre),ha fornito una prova di classe cristallina conseguendo un piazzamento di assoluto rilievo.

Risultati incoraggianti e numeri importanti, per l’Olimpiacolle che portano alla ribalta una realtà oramai non più emergente e che fanno ben sperare per i futuri impegni agonistici grazie anche al sostegno dei propri partners commerciali (La terrazza del Chiostro di Pienza/SI, Studio Sampieri di Monteriggioni/SI, Citis Siena, Sapori di Toscana, GMG Gomme di Siena, CP Petrol di Colle Val d’Elsa, Elemac di Monteriggioni e Gelliplast di Colle Val d’Elsa).



Articoli correlati