La danza protagonista di “Sovicille d’estate” con la compagnia di Francesca Selva in “Niente che sia oro resta”

La nuova produzione andrà in scena domenica 8 agosto alle ore 21.15 al Museo del Bosco di Orgia

Di Redazione | 7 Agosto 2021 alle 14:08

La danza della Compagnia Francesca Selva torna ad essere protagonista a “Sovicille d’estate”, la rassegna che nasce dalla collaborazione tra l’Amministrazione comunale e la Fondazione Toscana Spettacolo onlus. Dopo il grande successo di “Pietà per Icaro” che proprio a Sovicille debuttò in prima nazionale, tra gli appalusi della folla, domenica 8 agosto alle ore 21.15 al Museo del Bosco di Orgia va in scena la nuova produzione “Niente che sia oro resta” con Silvia Bastianelli, Maria Vittoria Feltre, Luciano Nuzzolese e Luca Zanni, per la coreografia di Francesca Selva.

Liberamente ispirata al romanzo “The Outsiders. I ragazzi della 56ª strada” di Susan Eloise Hinton – da cui è tratto il celebre film di Francis Ford Coppola – NIENTE CHE SIA ORO RESTA, la nuova produzione della Compagnia Francesca Selva/CON.COR.D.A. riflette criticamente sulla fugacità e sulla fragilità dell’esistenza umana, a partire proprio dalla citazione dalla celebre frase poeta Robert Frost che dà il titolo allo spettacolo. Tutti gli spettacoli dell’Estate a Sovicille sono realizzati con il contributo di Banca Centro e di Acea.



Articoli correlati