Home Cultura

La danza protagonista di “Sovicille d’estate” con la compagnia di Francesca Selva in “Niente che sia oro resta”

La nuova produzione andrà in scena domenica 8 agosto alle ore 21.15 al Museo del Bosco di Orgia

La danza protagonista di “Sovicille d’estate” con la compagnia di Francesca Selva in “Niente che sia oro resta”

La danza della Compagnia Francesca Selva torna ad essere protagonista a “Sovicille d’estate”, la rassegna che nasce dalla collaborazione tra l’Amministrazione comunale e la Fondazione Toscana Spettacolo onlus. Dopo il grande successo di “Pietà per Icaro” che proprio a Sovicille debuttò in prima nazionale, tra gli appalusi della folla, domenica 8 agosto alle ore 21.15 al Museo del Bosco di Orgia va in scena la nuova produzione “Niente che sia oro resta” con Silvia Bastianelli, Maria Vittoria Feltre, Luciano Nuzzolese e Luca Zanni, per la coreografia di Francesca Selva.

Liberamente ispirata al romanzo “The Outsiders. I ragazzi della 56ª strada” di Susan Eloise Hinton – da cui è tratto il celebre film di Francis Ford Coppola – NIENTE CHE SIA ORO RESTA, la nuova produzione della Compagnia Francesca Selva/CON.COR.D.A. riflette criticamente sulla fugacità e sulla fragilità dell’esistenza umana, a partire proprio dalla citazione dalla celebre frase poeta Robert Frost che dà il titolo allo spettacolo. Tutti gli spettacoli dell’Estate a Sovicille sono realizzati con il contributo di Banca Centro e di Acea.