Home Sport Basket

La San Giobbe Chiusi batte Scafati e vola in semifinale di SuperCoppa

Ai chiusini serve un overtime per piegare Scafati. Adesso incontreranno Pistoia

La San Giobbe Chiusi batte Scafati e vola in semifinale di SuperCoppa

Givova Basket Scafati 1969 – Umana San Giobbe Chiusi 71-74 (16-16; 34-34; 46-46; 60-60)

Scafati: Daniel 9, Parravicini, De 3, Ambrosin 13, Clarke 17, Rossato 6, Raucci 2, Monaldi 15, Cucci 6, Ikangi Capo All. Rossi

Chiusi: Criconia 12, Fratto 6, Musso 9, Biancotto, Medford 16, Pollone 15, Wilson 12, Mei, Raffaelli 4, Ancellotti Capo All. Bassi Primo Ass. Fabrizi Secondo Ass. Civinini

Una San Giobbe dal cuore enorme supera Scafati all’overtime e approda in semifinale di Supercoppa. Tanto equilibrio con parziali in parità in tutti e quattro i quarti. Scafati prova la fuga in avvio di supplementare, poi però è Chiusi a recuperare e dare la spallata vincente.

Primo Quarto

Di Scafati il primo canestro, poi Wilson spara la bomba del sorpasso. La formazione campana non sfrutta il primo giro in lunetta e Medford in contropiede colpisce per il più tre Chiusi. Solo uno ai liberi per la Givova, la San Giobbe ne approfitta con la tripla di Wilson che vale il 3-8. Torna a meno tre Scafati, questa volta sfruttando a pieno il giro in lunetta, prosegue però il buon trend dalla distanza per Chiusi, con Musso, sale agli undici punti. I campani sulla sirena ne trovano due, non riesce invece Medford, nonostante l’ottima azione in solitaria e Scafati torna ad un solo possesso. Fratto è perfetto ai liberi, la Givova tampona immediatamente, Wilson ne mette uno a gioco fermo ed è 10-14. Ancora Chiusi con Fratto per il più sei, Scafati ferma il tentativo di fuga dei senesi prima con la bomba del meno tre e poi con il libero che vale il 14-16 a trenta secondi dalla prima pausa. Azione San Giobbe che non va a buon fine, a segno invece Scafati con il canestro del sedici pari.

Secondo Quarto

Pollone apre le danze del secondo periodo con la tripla del nuovo vantaggio, un minuto dopo Scafati lo imita siglando il pari. Si prosegue con le bombe, la Givova mette la testa avanti, Raffaelli con il piazzato riduce a meno uno poi è Fratto che in allontanamento riporta avanti i suoi costringendo Rossi al time out. Altro sorpasso per i campani, tempo per Chiusi. Al rientro Wilson fa bottino pieno ai liberi per il 24-25. Botta e risposta tra le due formazioni, prima Scafati poi la San Giobbe con Wilson, entrambe da tre. Ancora bombe, la Givova trova il nuovo vantaggio a trenta, Medford impatta subito, poi Scafati con l’uno su due ai liberi torna avanti. Continua a muoversi il tabellone con l’arresto e tiro di Medford del 31-32 Chiusi a un minuto dalla pausa lunga, Rossi chiede tempo. Di nuovo in campo, buone difese da una parte e dall’altra a scardinarle prima la tripla di Scafati poi la penetrazione di Medford che fissa il punteggio sul 34-34.

Terzo Quarto

Oltre due minuti per il primo canestro firmato dall’ex Musso. Sono le difese a farla da padrone in questo avvio di ripresa e il punteggio ne risente. Solo due i punti segnati alla metà del periodo, servono poi altri quattordici secondi per il primo squillo di Scafati, la tripla che vale il vantaggio campano sul 37-36. Ancora punti per la Givova con il gioco da tre di Clarke del massimo vantaggio in partita. Ancora Musso per la San Giobbe, adesso meno due, poi Scafati, in lunetta, torna avanti di oltre un possesso. Riduce Chiusi con la tripla di Criconia e subito Pollone lo imita per il nuovo sorpasso a quota 42-44. Pari con i liberi dei campani, nuovo vantaggio con il gancio di Pollone. Ultimi secondi, Scafati impatta a quarantasei, poi solo difese. Scade il tempo ancora in parità.

Quarto Quarto

Grande azione di Chiusi e canestro di Raffaelli, Scafati trova la bomba del sorpasso. Anche in questo frangente non decolla il punteggio, poi è la Givova, lesta a rimbalzo, a togliere la polvere dalla retina, salendo 51-48. Torna sotto la San Giobbe con l’azione insistita finalizzata da Pollone. Meno di quattro alla fine, prova la spallata Scafati con il gioco da tre che però non viene completato. Musso in lunetta fa due su due e porta Chiusi a una sola lunghezza. Entrambe le squadre in bonus e parte la girandola dei liberi. Givova più due, Medford per il 54-54. Tripla di Scafati a meno di due minuti dalla fine, bottino pieno di Criconia in lunetta e 57-56. Un minuto, ancora Criconia ai liberi e nuovo vantaggio Chiusi. Medford porta i suoi più tre, sul ribaltamento Scafati trova canestro e libero aggiuntivo che vale il pari a sessanta. Ultimo possesso, la San Giobbe non riesce a trovare la via della retina. Si va ai supplementari.

Overtime

Scafati avanti con i liberi, poi con il piazzato del più quattro. Pollone accorcia 64-62, la formazione campana ricaccia gli avversari indietro di oltre un possesso. Metà dell’extratime, Medford per il nuovo meno due, poi Criconia per il sorpasso a sessantasette. Ancora Chiusi con la tripla del più quattro a uno e venti dal termine. Medford allunga ancora e Scafati chiede tempo. Scafati torna meno tre, Chiusi gioca col cronometro. Meno uno Givova, fallo e Criconia in lunetta. Il due su due chiude i giochi e porta la San Giobbe in semifinale.