L'Emma Villas Aubay Siena ribalta tutto e con carattere sconfigge Hebar

La squadra di coach Paolo Montagnani conquista la finale del torneo Spirito di squadra a Gubbio

Di Redazione | 24 Settembre 2022 alle 21:15

La Emma Villas Aubay Siena ribalta tutto e dopo essere andata sotto di due set prima pareggia e infine vince il tie break, qualificandosi per la finale per il primo posto del torneo Spirito di squadra a Gubbio. I senesi sconfiggono il team bulgaro di Hebar, che disputerà la Coppa Campioni, e ottengono una vittoria di prestigio. Sono 13 i punti di Van Garderen, 12 quelli di Pinali e 11 quelli di Omar Biglino.

Primo set Siena inizia la sfida con Finoli al palleggio e Pereyra opposto, Petric e Van Garderen in banda, Ricci e Biglino centrali, Bonami libero. Il primo punto del set per i senesi è opera di Federico Pereyra. Hebar parte forte e con un ace di Aleksiev si porta sul +3: 2-5. I bulgari si comportano bene a muro e si portano sul +4: 4-8. Siena si appoggia sull’olandese Maarten Van Gardener, che mette a segno due punti importanti.

Sul 5-10 coach Montagnani chiama time out, ma alla ripresa del gioco prima Tush trova un servizio vincente e poi arriva un altro muro punto dei bulgari. Va a segno Federico Pereyra da posto 2, ma Siena rimane ancora indietro di sei lunghezze: 9-15. Ace di Finoli: 12-17. Siena inizia a carburare e Petric mette giù due palloni consecutivi: 15-19. Il pallonetto di Aleksiev dà il 15-20. Ricci e Pereyra avvicinano un po’ Siena, ma Shekerdzhiev chiude il primo set sul 21-25. Troppi i 7 errori in battuta di Siena.

Secondo set Siena in campo con la stessa formazione dell’inizio del match. Da segnalare un ace di Biglino e un ottimo attacco di Pereyra in avvio di parziale. La Emma Villas Aubay mette la testa avanti con la murata di Petric: 9-8. I bulgari però piazzano un break e con il servizio vincente di Shekerdzhiev si portano sul +2: 11-13. È ancora il muro bulgaro a produrre risultati: Hebar avanti di tre lunghezze: 15-18. Da posto 4 Shekerdzhiev va ancora a segno giocando sulle mani del muro senese. È di nuovo +5 Hebar, confermato da Aleksiev: 18-23. I bulgari si aggiudicano anche il secondo set: 20-25. Basso il 39% in attacco dei senesi nel secondo parziale, i bulgari hanno fatto registrare il 65%. Cinque murate vincenti dei bulgari contro una dei senesi.

Terzo set Coach Montagnani mette dentro Pinali da opposto e Raffaelli in banda insieme a Van Garderen. In apertura due errori consecutivi in attacco da parte di Shekerdzhiev. Buono l’attacco di Omar Biglino al centro per il 3-1. Pinali colpisce per il 4-2. È ancora il muro bulgaro ad essere un fattore: Shekerdzhiev blocca l’attacco senese. Van Garderen è autore di un bel pallonetto, Siena è di nuovo avanti nel set: 10-9. Biglino si ripete in battuta: ace del 13-10. Altra buona battuta di Biglino, ricezione imperfetta di Hebar e Raffaelli schiaccia il 14-10. Siena tocca il +5 con la murata di Raffaelli su Shekerdzhiev. Un ottimo Raffaelli guida l’attacco di Siena, mette a segno altri due punti e porta il punteggio sul 17-12. Adesso sono i bulgari che sbagliano qualcosa di troppo al servizio (7 errori per Hebar dai nove metri in questo set). E Siena allunga con il turno di battuta di Maarten Van Garderen: sono tre i punti break consecutivi, due con servizi vincenti del nazionale olandese e uno messo a segno da Giulio Pinali. Il muro di Raffaelli chiude il terzo set sul 25-17.

Quarto set Siena ancora a segno dai nove metri con Pinali. Veloce di Ricci a segno: 8-5. Ancora ace di Van Garderen, ed è il punto numero 11 per i toscani (11-8). Ancora Raffaelli positivo in attacco, i bulgari si riportano a contatto grazie alle giocate di Aleksiev (13-12). Pinali non sbaglia, anche con grande eleganza: +2 per i senesi (14-12). Ok Ricci e anche Pinali: 17-15. Tocco delizioso di Van Garderen: 20-16. L’olandese è implacabile e colpisce anche pochi secondi più tardi. È ancora lui a realizzare l’ace del 22-17 (ed è il quarto della sua partita). Errore in attacco per Aleksiev, ed è set point per Siena: 24-19. Si chiude con il servizio vincente di Omar Biglino: 25-19. Siena ha attaccato con il 59%, ha fatto registrare il 75% di positività in ricezione e ha anche messo a segno 4 servizi vincenti.

Quinto set Subito Pinali a segno: 1-0. Le buone battute della Emma Villas Aubay mettono in difficoltà Hebar, e i bulgari ora sbagliano di più in attacco. Un fantastico Raffaelli a muro dà il 4-1 a Siena. Si mette in evidenza anche Bonami con un salvataggio da applausi. Ma Hebar è lì: 4-3. Muro di Ricci per il +3 dei toscani: 6-3. Altro muro di Ricci: 7-4. Pinali è super: 10-7. Biglino ancora super per il 12-9. Siena ribalta tutto e vince set (15-12) e match.

Emma Villas Aubay Siena – Volleyclub Hebar Pazardzik 3-2 (21-25, 20-25, 25-17, 25-19, 15-12)

EMMA VILLAS AUBAY SIENA: Pinali 12, Ricci 7, Van Garderen 13, Petric 3, Bonami (L), Raffaelli 9, Biglino 11, Pinelli, Finoli 1, Pereyra 9, Ngapeth, Pochini (L), Fontani. Coach: Montagnani. Assistente: Pelillo.

VOLLEY CLUB HEBAR PAZARDZIK: Sarafov, Petkov 5, Massari, Dimitrov, Tush 1, Simeonov 13, Yosifov 6, Karakashev, Salparov (L), Shekerdzhiev 13, Aleksiev 20, Nikolov 13. Coach: Placi. Assistente: Costa.



Articoli correlati