Lutto ad Asciano per la morte di Massimiliano Roncucci. Il ricordo del paese

Il giovane ha perso la vita a seguito di un tragico incidente stradale all'isola di Gran Canaria dove viveva e lavorava. La scomparsa ha sconvolto il paese: cronista, informatico, era legato al mondo delle contrade ascianesi, alla Misericordia e alla Virtus Asciano, che ha diffuso un commosso ricordo

Di Redazione | 17 Febbraio 2022 alle 19:46

Forte lutto ad Asciano per la morte di Massimiliano Roncucci, giovane giornalista e informatico ascianese che abitava e lavorava nell’isola di Gran Canaria. Conosciuto e ben voluto da tutti, e inserito in molte realtà associative e sportive, Massimiliano è rimasto vittima ieri di un tragico incidente stradale. La sua scomparsa ha sconvolto tutti ad Asciano. Così lo ricorda con un messaggio pubblico la società sportiva Virtus Asciano:

“Mi sono perso nel deserto, non salvatemi. Scriveva così Massimiliano poche settimane fa dall’isola di Gran Canaria, con il suo solito fare sarcastico. Si trovava lì in questo periodo, in uno dei suoi tanti viaggi lavorativi ed esplorativi. Un’altra delle tante esperienze che si era voluto regalare, un ulteriore accrescimento interiore e professionale che andava ad aggiungersi ad un bagaglio di vita da fare invidia. Massimiliano Roncucci (per tutti Massy) riusciva sempre a stupire con qualcosa di nuovo. Conosciuto e apprezzato nella sua Asciano a livello professionale per la sua azienda informatica, si è sempre distinto in ambito sportivo come cronista corrispondente per varie testate: era giornalista pubblicista e, al tempo stesso, amava mettersi sempre in gioco. Poteva capitare, così un giorno, dal nulla, di veder spuntare una sua foto sui social come partecipante alla Maratona di Atene o a qualche altro evento sportivo nazionale. Instancabile il suo impegno sociale in ambito locale, con il supporto alla contrada (la Corona), le attività svolte per l’amministrazione comunale ascianese, la benemerenza come socio operativo della Misericordia. Ma è dalla passione più grande, per lo sport in genere e per il calcio in particolare, che era nato un viscerale ed appassionato amore per la squadra del suo paese, la Virtus Asciano. Lo ricordiamo ancora bambino, a sventolare una bandiera biancoverde e fare il tifo sulle tribune del glorioso stadio Marconi. E poi ancora, da adulto, nel mettere da sempre le sue competenze al servizio della sua amata Virtus, prima come dirigente, poi come addetto stampa e sempre come grande tifoso. Massy non si è mai piegato alle pesanti avversità che la vita gli ha messo di fronte, affrontando gli ostacoli a testa alta, con la sua fiera postura, con entusiasmo e dedizione. Oggi, un destino beffardo ha deciso di creare un vuoto immenso, che noi tutti, colleghi, parenti e amici, possiamo colmare col ricordo e con gli insegnamenti che ci ha lasciato. Ciao Massy, ciao cuore biancoverde”.

“L’Amministrazione comunale ha appreso con profonda commozione e dolore la notizia della scomparsa di Massimiliano Roncucci – è il messaggio invece del Comune – A nome di tutta la comunità ascianese, drammaticamente e segnatamente toccata da quanto accaduto, vogliamo esprimere le più sentite condoglianze e la più stretta vicinanza a tutta la sua famiglia”.


Articoli correlati