Mens Sana Pattinaggio Corsa sale sul podio dei Giochi Nazionali di Società "Bruno Tiezzi"

Grande successo per i biancoverdi che conquistano il secondo posto nella competizione di Cremona

Di Redazione | 24 Giugno 2022 alle 17:30

La Mens Sana Pattinaggio Corsa brilla sul podio del Giochi Nazionali di Società ‘Bruno Tiezzi’ conquistando la seconda posizione nella manifestazione giovanile riservata alle categorie Giovanissimi ed Esordienti maschili e femminili, svoltasi nei giorni scorsi a Cremona. Un successo corale dei giovani atleti che si sono confrontati con oltre 530 atleti di 62 società provenienti da tutta Italia. Il risultato finale è arrivato grazie agli ottimi piazzamenti di tutti i roller, che hanno conquistato la medaglia d’argento nella competizione dedicata a Bruno Tiezzi, già Presidente FIHP e della Polisportiva Mens Sana 1871.

 I roller. Per la categoria Giovanissimi (8-9 anni) hanno gareggiato Allegra Allegri, Christian Allegri, Filippo Dell’Orto, Diego Marzi, Leonardo Mattii, Mattia Volpi e Andrea Zampi. Per la categoria Esordienti (10-11 anni) sono scesi in pista Francesca Carlino, Martina Giudilli, Giulia Greco, Viola Pasquini, Lucia Sabatini, Elisa Savastano, Guido Centini, Pietro Centini, Romeo Chiumiento, Leone Faneschi, Tommaso Giannettoni, Gabriele Mazzeschi, Marco Romeo e Mirco Siciliano.

“Sono stati tre giorni di emozione e divertimento – commenta l’allenatrice Livia Niccolucci – I nostri piccoli atleti hanno saputo mettere sul campo di gara il duro lavoro che hanno svolto durante tutto l’anno. Tutto lo staff è orgoglioso delle loro performance sulla pista di Cremona ma anche, e soprattutto, del grande gruppo che si è creato. Crediamo da sempre nel lavoro con i piccoli atleti, che rappresentano il futuro del Pattinaggio Corsa a Siena. Un percorso che arriva da lontano come dimostra il fatto che da 15 anni siamo sempre stati tra le prime cinque posizioni dei Giochi ‘Bruno Tiezzi’”.

“I nostri ragazzi – afferma Francesca Bocci – hanno portato a casa ottimi piazzamenti grazie alla loro tenacia e alla tecnica. Mi ritengo soddisfatta, soprattutto perché i piccoli atleti hanno fatto gruppo e si sono supportati a vicenda. Il risultato che hanno raggiunto è stato straordinario”.



Articoli correlati