Home Cronaca

Monteroni d’Arbia, i bambini delle classi quinte diventano Dante per un giorno

Il progetto “Dantini in Toscana” prevede un evento di teatro di strada partecipato in occasione delle celebrazioni per le commemorazioni del Sommo Poeta

Monteroni d’Arbia, i bambini delle classi quinte diventano Dante per un giorno

Un modo divertente e partecipato per ricordare i 700 anni dalla morte di Dante Alighieri. La scuola primaria di Monteroni d’Arbia sarà infatti la prima scuola a dare l’avvio nella giornata di mercoledì 13 ottobre ad una serie di iniziative nei vari Comuni selezionati dalla Regione Toscana per partecipare al progetto “Dantini in Toscana”, un evento di teatro di strada partecipato in occasione delle celebrazioni per le commemorazioni del Sommo Poeta. Oltre a Monteroni infatti parteciperanno anche le scuole elementari del Comune di Gavorrano (Grosseto), Castagneto Carducci (Livorno), Cantagallo (Prato), Poppi (Arezzo).

L’intero progetto prevede attività didattica in classe (realizzata dall’associazione “Venti Lucenti”, con il supporto dell’Ufficio Scolastico Regionale) su Dante, pensato e realizzato specificatamente per i bambini per poi concludersi con una sfilata di tutte le classi V per le vie del Paese, per arrivare in Piazza della Resistenza per assistere allo spettacolo di Venti Lucenti coprodotto dal Maggio Musicale Fiorentino “DANTE LIRICO GAME”, che svelerà ai ragazzi chi era Dante, che cosa rappresenta oggi per noi e quanto è importante per la nostra vita attuale incontrare La Commedia e poterla usare per comprendere la nostra realtà.

“Siamo molto soddisfatti che il Consiglio Regionale ci abbia selezionati per partecipare in modo diretto e concreto a queste celebrazioni – spiega il sindaco Gabriele Berni – I nostri bambini sono entusiasti di assumere i panni del Sommo Poeta per un giorno ed essere i primi ad aprire questa tipologia di celebrazioni rivolta proprio ai più piccoli. Ritengo che sia importante, anche a fini didattici e formativi, questa metodologia partecipata di commemorare e ricordare una personalità che rappresenta la massima espressione della cultura nel nostro paese. I più piccoli, i nostri studenti delle scuole primarie, sono coloro che dovranno costruire una nuova cultura italiana consapevoli di avere sulle spalle la creatività, l’arte e la visione di autori come Dante. Da questa consapevolezza nascerà il motore della crescita e dello sviluppo futuro del nostro Paese”.

La sfilata prenderà il via alle 16.30 dalla scuola primaria e percorrerà tutte le vie del paese e arriverà alle 17 circa in Piazza della Resistenza passando da via Roma. L’ iniziativa si concluderà con lo spettacolo finale in Piazza “Dante Lirico Game”, coprodotto dal Maggio Fiorentino.

“Sarà un bello spettacolo – conclude l’assessora all’Istruzione Giulia Timitilli – vedere 100 bambini vestiti da Dante sfilare per il paese e per questo ci teniamo ad invitare tutta la cittadinanza a partecipare per rendere i nostri bambini ancora più orgogliosi del ruolo rivestito”.