Novità in Pinacoteca: aumento dell'orario di apertura e tante iniziative

Il prossimo fine settimana è dedicato alla "Giornata Nazionale delle famiglie al museo"

Di Redazione | 6 Ottobre 2022 alle 16:00

Con l’arrivo di nuovo personale la Pinacoteca nazionale di Siena può finalmente tornare all’apertura sull’intera giornata come in epoca pre-covid. Con un orario dalle ore 9:00 alle ore 19:00 da martedì a sabato e dalle 9:00 alle 13:30 la domenica, il lunedì e i festivi, la Pinacoteca amplierà la sua offerta ai visitatori. Per ora il museo continuerà ad osservare due giorni di chiusura al mese, la seconda e la quarta domenica del mese, oltre al 25 dicembre e al 1 gennaio.
Siamo felici di poter offrire un servizio ampliato alla città e ai turisti che così potranno decidere di raggungerci secondo le proprie disponibilità. Stiamo anche lavorando alcremente per regalare momenti di visita speciali alla cittadinanza in un percorso evolutivo di avvicinamento del pubblico che speriamo possa continuare a pieno ritmo.
Oltre all’orario di apertura ampliato continuano le aperture straordinarie serali per la Pinacoteca e di sabato mattina per Villa Brandi.
F@Mu in Pinacoteca
La Pinacoteca è fra i musei che hanno aderito alla “Giornata Nazionale delle famiglie al museo” con la predisposizione per sabato 8 di due visite guidate speciali alle nostre collezioni alle ore 20,50 e 22,20, adatte a tutti, ma ricche di curiosità: li avete mai visti i draghi e “i mostri”della Pinacoteca?
Per i più piccoli sarà riservata una piccola sorpresa: il taccuino di Geronimo Stilton testimonial nazionale dell’iniziativa.
Fra le due visite si terrà una breve presentazione di un libro per ragazzi “Momo e il mostro della Pinacoteca nazionale di Siena” alla presenza delle autrici Cristina Piersimoni e Laura Tondi e della casa editrice Il Leccio. L’iniziativa è a ingresso gratuito.
Un sabato sera in famiglia, nella famiglia allargata della Pinacoteca nazionale di Siena, il museo di tutti i senesi, pittori e non!

Il progetto FAMU, quest’anno alla sua ottava edizione, nasce  dall’esperienza del portale internet www.kidsarttourism.com , vetrina delle proposte legate alla didattica museale e alla conoscenza dei beni culturali che  strutture museali o associazioni private propongono alle famiglie con bambini.

F@Mu è diventato ormai l’evento culturale dedicato alle Famiglie con bambini più grande ed importante d’Italia

In un momento storico in cui la cultura in Italia soffre particolarmente, esistono nel contesto italiano moltissime realta’ che stanno portando avanti un programma di offerta culturale per le famiglie con bambini di altissimo livello; sull’esempio degli altri paesi europei, molti dei quali all’avanguardia in questo settore, i Musei si stanno organizzando per rendere accessibile alle famiglie le loro proposte.

Giornata del Contemporaneo a Villa Brandi

Villa Brandi celebra la Giornata del Contemporaneo in collaborazione con il Siena Art Institute con un laboratorio di disegno dal vero. L’artista Franca Marini guiderà i partecipanti alla scoperta del Paesaggio che da Villa Brandi si apre verso le Crete, la Val d’Orcia e il Monte Amiata. Durante la mattinata si svolgeranno alle 9 due visite guidate alla scoperta delle opere di arte contemporanea di Villa Brandi.

 

Sabato 8 ottobre 2022 torna la Giornata del Contemporaneo, la grande manifestazione promossa da AMACI – Associazione dei Musei d’Arte Contemporanea Italiani e realizzata con il sostegno della Direzione Generale Creatività Contemporanea del Ministero della Cultura, e la collaborazione della Direzione Generale per la Diplomazia Pubblica e Culturale del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale.

Nella sua diciottesima edizione – che come tradizione si svolgerà su tutto il territorio nazionale, coinvolgendo musei, fondazioni, istituzioni pubbliche e private, gallerie, studi e spazi d’artista – la Giornata del Contemporaneo torna a ottobre, in presenza, con l’obiettivo di raccontare la rinata vitalità dell’arte contemporanea nel nostro Paese, dopo le restrizioni dovute a due anni di pandemia. La manifestazione manterrà comunque un formato ibrido, fisico e digitale, per favorire e valorizzare la partecipazione più ampia possibile con proposte online e offline, e avrà come filo conduttore il tema dell’ecologia, connesso a quello della sostenibilità: urgenze globali che ci mettono di fronte alla necessità di ripensare il sistema dell’arte contemporanea tramite una rinnovata consapevolezza e una più diffusa sensibilità.



Articoli correlati