Orari ridotti e poche richieste per le visite, la Pinacoteca pensa ad un nuovo progetto

Il neo direttore Axel Hèmery intende lavorare in questa direzione per far conoscere l’arte senese e quindi incrementare il numero dei visitatori

Di Redazione | 3 Giugno 2022 alle 19:00

Il 2022 è iniziato per la Pincoteca Nazionale di Siena con l’arrivo del nuovo direttore lo storico d’arte Axel Hèmery. Dopo una prima conoscenza con il territorio immediatamente sono stati definiti gli obiettivi per una maggiore valorizzazione delle bellezze custodite nell’edificio storico.

Far conoscere l’arte senese e quindi incrementare il numero dei visitatori tra i punti di maggiore interesse del nuovo direttore. Proprio in questa direzione, dopo alcuni mesi dal suo arrivo, sembrano andare i nuovi progetti che vogliono soprattutto puntare su una migliore comunicazione ed informazione per promuovere l’edificio e la sua arte.

Al momento infatti alcune limitazioni, soprattutto di orario di apertura della Pinacoteca, non permettono alla sua collezione di farsi conoscere. E’ possibile visitarla infatti soltanto al mattino il lunedì, il venerdì, il sabato e la domenica, solo al pomeriggio invece il martedì e mercoledì.

Un accesso limitato all’edificio che sembra dovuta in particolar modo alla necessità di incrementare il personale, ma non solo. Le richieste per visitare la Pinacoteca, secondo quanto appreso dagli operatori del settore turistico, non sono poi così numerose a causa della scarsa conoscenza di tali bellezze. In pochi quindi conoscono la collezione che custodisce e per questo sembra che in futuro si punterà ad un nuovo progetto che unisca comunicazione e mondo turistico e che dia a tali bellezze la visibilità che meritano.



Articoli correlati