Palio 2 luglio 2022: il Valdimontone vince la Prova Generale

Nove le contrade per la Prova Generale, con Istrice urtato da Chiocciola dopo una falsa partenza, accertamenti in corso. Prima della prova la tradizionale “carica” del drappello dei Carabinieri a cavallo e il minuto di silenzio per Brio

Di Redazione | 1 Luglio 2022 alle 20:25

E’ il Valdimontone, con Antonio Francesco Mula su  Vitzichesu , a vincere la prova generale del Palio del 2 luglio 2022.

Di nuovo nove le contrade tra i canapi, perchè a fronte della Civetta che è rientrata dopo l’esenzione di stamani, è stato l’Istrice a non partecipare alla prova. La cavalla, Schietta, ha infatti accusato un problema in seguito ad un incidente accaduto a San Martino. Nonostante il mossiere Bircolotti avesse invalidato la partenza l’Istrice, la Chiocciola e il Valdimontone hanno provato forte l’ingresso a San Martino. C’è stato un contatto tra la Chiocciola e l’Istrice, Carlo Sanna è scivolato e subito dopo è rientrato nell’entrone con Schietta. Dopo qualche minuto di attesa si è capito che la contrada di Camollia non avrebbe partecipato alla prova. Sono in corso accertamenti per Schietta.

Presente invece la Civetta, come detto, dopo l’esenzione di questa mattina. I controlli fatti dai veterinari sul cavallo Vankook, che durante la prova di ieri sera è scivolato sul tufo, hanno dato esito positivo e stasera ha partecipato alla Prova Generale. La novità riguarda la monta, la dirigenza del Castellare ha deciso infatti di affidare l’esordiente Vankook a Giosuè Carboni detto Carburo, che è il suo proprietario e allenatore. Effettivamente il cavallo alla mossa è sembrato più gestibile, anche se ha mostrato ancora alcune difficoltà a stare tra i canapi, così come il cavallo del Bruco Uragano Rosso e quello della Chiocciola, Zentile.

Prima della prova si è tenuta la tradizionale “carica” del drappello dei Carabinieri a cavallo, come al solito applauditissima dalla tantissima gente, e il minuto di silenzio per Andrea Mari detto Brio che ha provocato un’enorme emozione.

 

Pantera                            Una per tutti                     Elias Mannucci detto Turbine

Valdimontone                   Vitzichesu                        Antonio Francesco Mula

Leocorno                          Volpino                             Andrea Coghe detto Tempesta

Istrice                              Schietta                              Carlo Sanna detto Brigante

Civetta                             Vankook                            Giosuè Carboni detto Carburo

Chiocciola                        Zentile                              Giuseppe Zedde detto Gingillo

Bruco                               Uragano Rosso                Stefano Piras detto Scangeo

Torre                               Viso d’angelo                    Jonatan Bartoletti detto Scompiglio

Drago                              Zio Frac                             Giovanni Atzeni detto Tittia

(R) Lupa                                Reo Confesso               Enrico Bruschelli detto Bellocchio

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 



Articoli correlati