Play off serie D, il Poggibonsi attende la Pianese. Muscas: "Hanno tutte le armi per metterci in difficoltà"

Il centrocampista giallorosso presenta la sfida che si giocherà domani, con fischio d'inizio alle ore 16

Di Redazione | 21 Maggio 2022 alle 10:30

“Contro la Pianese sarà una partita differente rispetto alle ultime giornate di campionato, nelle quali il verdetto per noi era già stato scritto. Tornerà la pressione del risultato e ci aspetterà una gara dura, perché loro hanno dimostrato di essere una squadra molto forte e pericolosa, in particolar modo nell’arco del girone di ritorno”.

Queste le parole del centrocampista giallorosso Alberto Muscas, in vista della sfida tra il Poggibonsi e la formazione amiatina in programma domani, con fischio d’inizio alle ore 16.00.

“Non possiamo permetterci cali di tensione – prosegue Muscas -. La spina va nuovamente attaccata, preparando l’incontro con meticolosità. Non dobbiamo pensare a come è terminato il campionato, ma soltanto a vincere le prossime due partite.

I play-off non vanno considerati come un declassamento. Ovviamente non salire in Serie C ci ha provocato un dispiacere, ma il Poggibonsi ha pochi rimpianti in tal senso, avendo dato il massimo in dieci mesi di stagione.

Tutti vogliamo concludere al meglio l’annata perché ce lo meritiamo noi, se lo merita la società e se lo merita la città.  Non deve subentrare un appagamento.

In queste sfide secche il divario di classifica si azzera. Non contato i risultati pregressi e i numeri storici.

La Pianese ha dimostrato di essere tra le squadre più attrezzate del campionato – dice ancora il centrocampista – e dispone delle armi per darci del filo da torcere. Il Poggibonsi cercherà di rispondere con le sue qualità.

Sarebbe controproducente affrontare l’incontro speculando sul doppio risultato, perché accontentarsi di una situazione di parità su 120 minuti ti mette nelle condizioni di venire punito dal primo episodio sfavorevole.

Serve tentare di uscire vincitori nei 90 minuti di gioco regolamentari.

Tre settimane fa contro la Pianese è venuta fuori una partita molto aggressiva. Penso che domenica si debba pensare solamente a giocare a calcio, senza tenere in considerazione alcune ruggini, dettate dalle tensioni di un match ormai alle spalle per tutti.

Se poi la Pianese dovesse risultare più brava di noi, stringeremmo loro la mano con sportività.

A livello personale giudico positivamente la mia annata. Sono contento di aver siglato tre reti pesanti, ma lo sono ancora di più per la meravigliosa cavalcata di questo Poggibonsi”.



Articoli correlati