Presunto abuso di gruppo a Siena, la ragazza sarà ascoltata in aula

Dopo le richieste delle parti di incidente probatorio con la presunta vittima, il gup ha optato per un'audizione protetta in cui la giovane, da un'altra stanza, risponderá alle domande di giudice e avvocati

Di Redazione | 5 Luglio 2022 alle 19:15

Sarà ascoltata in aula la ragazza vittima del presunto abuso di gruppo avvenuto a Siena nel maggio 2021, per cui sono accusati tre giovani, tra cui il calciatore Manolo Portanova.

La decisione, in ambito di incidente probatorio, è stata assunta dal gup Ilaria Cornetti oggi al tribunale di Siena, dopo la richiesta avanzata dalla pm Serena Menicucci, che chiedeva un’audizione protetta, di fronte solo al giudice, mentre le difese spingevano per una forma più libera. La sintesi mediana del giudice è stata quella di un’audizione protetta, con la ragazza che sarà presente, collegata da un’altra stanza, e sottoposta alle domande delle parti, prima vagliate da giudice, in una forma quindi comunque dibattimentale.

L’incidente probatorio si terrà il 25 e 26 luglio, all’esito le difese di Portanova e Langella (in capo agli avvocati Gabriele Bordoni e Alessandro Betti) decideranno che strada prendere, se scegliere un rito alternativo o proseguire l’udienza preliminare. Il terzo imputato, Cappiello,ha già fatto sapere di non voler chiedere riti alternativi. Le difese hanno depositato anche delle foto raccolte dai social network della parte offesa.

C.C

 

 

 



Articoli correlati