Processo Mps, nuova documentazione: slitta la decisione del Gup

Si torna in aula il 24 settembre per il rinvio a giudizio sugli ex vertici

Slitta ancora la decisione sulla richiesta di rinvio a giudizio della procura di Milano nei confronti dell’ex presidente di Mps, Giuseppe Mussari, e altre 12 persone nell’ambito del procedimento su una serie di operazioni finanziarie realizzate dalla banca senese per coprire le perdite provocate dall’acquisto di Antonveneta. Il Gup del tribunale di Milano Livio Antonello Cristofano, dopo un rinvio da luglio a settembre, avrebbe dovuto decidere oggi ma, di fronte al deposito di nuova documentazione da parte della procura di Milano, ha disposto un ulteriore rinvio. Si tornera’ in aula il 24 settembre e il primo ottobre, quando dovrebbe arrivare la decisione. Potrebbe essere posticipata di conseguenza anche la decisione sul patteggiamento della stessa banca Mps, inizialmente prevista per lunedi’ 19 settembre. Oltre le persone fisiche, il procedimento in udienza preliminare vede coinvolte anche le tre societa’ Deutsche Bank Ag London Branch, Deutsche Bank Ad e Nomura International Plc, indagate in virtu’ della legge 231/2001 sulla responsabilita’ amministrativa degli enti. Al centro dell’inchiesta, trasmessa da Siena a Milano per competenza territoriale, ci sono presunte irregolarita’ in alcune operazioni come i derivati Alexandria, Santorini, il Fresh 2008 e le operazioni immobiliari denominate Chianti Classico. I reati ipotizzati nei confronti degli indagati sono, a vario titolo, manipolazione del mercato, falso in bilancio, falso in prospetto e ostacolo all’autorita’ di vigilanza.

Estra
Electronic Flare
Centro Farc
Terre Cablate
Europa Due
Siena Bureau