Radicondoli partecipa ai bandi del Pnrr

Il Comune ha presentato progetti sui bandi legati alla “Rigenerazione di piccoli siti culturali” e “Attrattività dei borghi storici” per un valore di 1.600mila euro

Di Redazione | 19 Marzo 2022 alle 16:07

Radicondoli partecipa ai bandi del Pnrr. L’obiettivo, riqualificare il patrimonio architettonico del borgo, ma non solo, anche lavorare sul paesaggio e promuovere le tradizioni, le storia della comunità e dunque il tessuto economico, che da sempre è interconnesso in modo stretto con il tessuto sociale e culturale.

E’ un obiettivo ambizioso che l’amministrazione di Radicondoli cerca di cogliere anche partecipando alle opportunità di due avvisi del Pnrr. Avvisi che fanno parte della Missione 1 legata alla “Rigenerazione di piccoli siti culturali, patrimonio culturale, religioso e rurale” e “Attrattività dei borghi storici”.  La linea di intervento a cui partecipa Radicondoli è finalizzata alla realizzazione di progetti locali di almeno 229 borghi storici, prevedendo in favore dei comuni risorse pari a 380 milioni di euro. Il Comune partecipa con progetti complessivi dal valore di 1.600mila euro.

In concreto con “Progettiamo il futuro di una comunità felice” Radicondoli vuole, tra gli altri, potenziare servizi e infrastrutture culturali con l’allestimento spazio espositivo multifunzionale per eventi e servizi socio culturali, con la realizzazione del parco comunale del Poggio, con l’allestimento multimediale del Museo Civico, con l’apertura di uno spazio per il coworking. Ed ancora, Radicondoli vuole realizzare iniziative per l’incremento della partecipazione culturale e per l’educazione al patrimonio con un percorso museale digitalizzato, iniziative ed eventi culturali anche di arte contemporanea abbinati al Festival di Radicondoli e finalizzati alla residenzialità. E poi materiali di informazione sull’offerta del territorio e del borgo, interventi di tutela e rigenerazione di beni culturaliinstallazione di arrediattrezzature e dotazioni tecnologiche.

“Il Pnrr è una grande opportunità per questo paese e noi cerchiamo di coglierla partecipando a questo bando – fa notare Francesco Guarguaglini, sindaco di Radicondoli  –  Insieme al bando sul piccoli borghi abbiamo già fatto domanda anche relativamente ai bandi scuola. Qui l’interesse è per la palestra, su cui è stato fatto davvero un lavoro importante. Parteciperemo anche insieme ad Enel su un bando in uscita con il progetto del teleriscaldamento lotto 2”.

“Tutto questo si integra perfettamente con l’attività che abbiamo già intrapreso dal 2019 per la partecipazione attiva della cittadinanza, lo sviluppo e la valorizzazione del territorio, attraverso progetti e interventi diretti a supportare e migliorare la qualità della vita, ampliare la visibilità delle risorse naturali ed economiche – fa notare il sindaco –  Progetto che si riassume in “WivoaRadicondoli” e che ci ha portato ad investire sul territorio già ben oltre un milione di euro per cittadini e imprese, a creare un vero e proprio marchio ed un portale  https://wivoaradicondoli.it/ destinato alla promozione e sviluppo del territorio comunale. Vogliamo anche in questo modo trasmettere il senso di appartenenza, la vivacità e la presenza costante di attività nella vita sociale quotidiana, la positività di vivere in luoghi a contatto con la natura, caratterizzati da un forte legame alla tradizioni, ma nello stesso tempo calati pienamente nella contemporaneità. Da qui derivano i bandi per la cittadinanza, la scuola, le attività produttive nonché i lavori da svolgere, dalla scuola al teleriscaldamento”.

“Nel Pnrr ci abbiamo messo tutta la nostra progettualità e i nostri valori – conclude Guarguaglini – a questo punto dovremo aspettare la graduatoria del bando. Chiaramente non ci fermiamo. E continuiamo sia con risorse del Comune che partecipando ad altri bandi a lavorare per la crescita di questo territorio”.



Articoli correlati