Radicondoli: riduzione del 50% del canone del suolo pubblico

Il bilancio di previsione 2022 del Comune di Radicondoli ha deciso di applicare questa riduzione che interesserà pure la mensa per il secondo e terzo figlio

Di Redazione | 15 Febbraio 2022 alle 7:30

Comune di Radicondoli, riduzione del 50% del canone del suolo pubblico per esercizi commerciali e cantieri superiori ai trenta giorni, riduzione del 50% per la mensa del secondo e terzo figlio. Invariate le tariffe, così come l’investimento in cultura e turismo. E tanti investimenti in programma, dal lotto 2 del teleriscaldamento alla manutenzione della strada di Anqua, per arrivare al nuovo volto del Circolo Arci di Belforte. E’ in pillole il bilancio di previsione 2022 del Comune di Radicondoli approvato dalla maggioranza del Consiglio Comunale che si è tenuto venerdì scorso 11 febbraio.

“E’ intatta in questo bilancio di previsione l’attenzione per servizi essenziali, il sociale la scuola, la biblioteca, l’ufficio turistico, le attività culturali che rendono ricca la nostra comunità, così come si mantengono gli aiuti a famiglie e imprese – fa notare Francesco Guarguaglini, sindaco di Radicondoli – Scontiamo alcune minori entrate sulle entrate, che il Covid aveva già messo in luce lo scorso anno, riusciamo comunque a investire nei servizi a cui crediamo e a scontare mensa e suolo pubblici: due aiuti ulteriori per famiglie e imprese”.

Confermati anche gli altri aiuti alle famiglie che fanno parte della progettualità messa in campo con WivoaRadicondoli. “Nel bilancio 2022 è compreso il sostegno alle famiglie e alle attività economiche –  aggiunge Guarguaglini  – Quindi il bando attività economiche che scade il 28 febbraio, il bando scuola in cui è ricompresa la possibilità di partecipare anche agli studenti universitari, il bando affitti. C’è pure il bando per nuove attività che può concedere un contributo fino ad 8000 euro per le imprese che si impegnano a rimanere qui sul territorio e quello per l’acquisto dei beni strumentali. Tutti strumenti che fanno parte di WivoaRadicondoli e che hanno come priorità vivibilità e sviluppo di questa nostra forte comunità resiliente”.

WivoaRadicondoli è anche tante opere per migliorare la qualità della vita delle persone. “Abbiamo messo in campo un piano delle opere pubbliche ambizioso, che guarda lontano – sottolinea Guarguaglini – Tra gli investimenti ci sono la realizzazione del lotto 2 del teleriscaldamento, la riqualificazione del Circolo Arci di Belforte, la manutenzione della strada di Anqua, la pavimentazione di via della Costa post Teleriscaldamento lotto 1, la manutenzione del teatro dei Risorti per gli impianti elettrici e di riscaldamento, il ripristino della frana di via Vittorio Emanuele”.

Ed ancora, sono previsti interventi per manutenzione del patrimonio e l’acquisto di attrezzature e macchinari nonché manutenzioni della pubblica illuminazione per il risparmio energetico. E’ in corso anche una importante attività per la riorganizzazione interna del personale volta all’efficientamento dei servizi per i cittadini, in termini di assunzioni e anche riorganizzazione dei singoli uffici.

“Guardando avanti abbiamo pure stanziato disponibilità economiche utili per la progettazione ulteriore –  dice Guarguaglini – Abbiamo un ventaglio ampio di idee progetto da mettere in opera. Tra queste guardiamo con interesse alle opportunità del Pnrr. Stiamo lavorando con altri quattro comuni dell’area geotermica, ovvero Piancastagnaio, Arcidosso, Chiusdino, Montieri ed Enel per presentare un progetto d’area che ha la finalità di ampliare il teleriscaldamento. C’è poi il lavoro sui piccoli borghi”.



Articoli correlati