Roncucci: "La destra scarica De Mossi ma non si salva"

L'intervento di Massimo Roncucci, segretario dell'Unione comunale del Pd di Siena

Di Redazione | 9 Dicembre 2022 alle 18:00

“Le dichiarazioni di De Mossi sulla sua decisione di farsi da parte, salvo una ristretta disponibilità a restare in campo solo per casi estremi, sono la conferma dell’incapacità e del fallimento della maggioranza che ha governato Siena a dare seguito al tanto propagandato cambiamento che caratterizzò la campagna elettorale del 2018”.

Inizia così l’intervento di Massimo Roncucci, segretario dell’Unione comunale del Pd di Siena, dopo la conferenza stampa di ieri in cui il sindaco De Mossi ha annunciato di non volersi ricandidare alle elezioni amministrative 2023.

Tutto questo è confermato dal dibattito interno al centro destra e a poco sono valse le parole del Sindaco che ha cercato  di magnificare  il suo operato.

Ciò che emerge è un problema che non riguarda solo il Sindaco, ma coinvolge l’intera maggioranza. In questi anni di governo della città abbiamo assistito ad un modo di operare confuso, senza una prospettiva e una visione all’altezza di una città come Siena. Basta ricordarsi della sfilza di episodi che hanno caratterizzato questi anni con un crescendo di iniziative, non solo prive di una programmazione e visione, ma in alcuni casi, anche dannose per la nostra comunità e le sue eccellenze, dando un’ immagine di Siena come  di una città che andava perdendo quell’orizzonte nazionale ed europeo, che l’ha sempre caratterizzata.

Ora si deve aprire uno scenario politico nuovo per il futuro della nostra città, che sappia raccogliere la spinta di un vero rinnovamento e la voglia diffusa di voltare pagina che viene da tante parti della città e che coinvolge anche chi, nel 2018, aveva creduto nel tanto proclamato cambiamento.

Uno scenario che non va deluso con atteggiamenti o azioni dove le forze del campo progressista guardino più al proprio tornaconto di singola formazione, invece di mettere al centro l’obbiettivo generale per creare una coalizione vincente e riconoscibile sulle idee e sui progetti per il futuro.

Questo vale per tutti, ma conta ancora di più per la principale forza politica della città, il Pd, come riconfermato dal voto del 25 settembre. In questo  momento in cui dentro al Pd si intrecciano le tematiche congressuali con le scelte e il percorso verso le amministrative, servono, pur dentro ad un dibattito che valorizzi le varie pluralità, coraggio, determinazione e unità,  per mettere in campo una nuova proposta politica che sia in grado di parlare al paese e insieme  alla città di Siena.

Per questo, sul piano cittadino, facciamo appello, a tutte le forze politiche, ai movimenti della sinistra, del campo progressista, riformista e liberal democratico, al mondo civico e ai singoli cittadini che guardano al centrosinistra, per costruire una coalizione riconoscibile sui contenuti per idee e progetti per la Siena del futuro insieme alla individuazione di una squadra e alla condivisione di candidature a Sindaca o Sindaco che siano in grado di dare valore al progetto.

Noi stiamo lavorando in questa direzione.



Articoli correlati