San Gimignano, maggiori risorse per servizi sociali, scuola e manutenzione del patrimonio

Approvata l'ultima variazione al Bilancio preventivo 2021. Accertate in entrata risorse per Imu e contributi a Fondazione Territori Sociali; risorse anche per la scuola e per la promozione turistica. Investimenti per lavori ai movimenti franosi di Ulignano e di Via Santo Stefano

Di Redazione | 1 Dicembre 2021 alle 11:21

San  Gimignano, durante il Consiglio comunale del 30 novembre è stata approvata l’ultima variazione al bilancio preventivo 2021 del Comune con i voti favorevoli del gruppo di maggioranza Centrosinistra civico, astenuta la minoranza Cambiamo San Gimignano.

Sulla parte corrente si rilevano maggiori entrate in particolare per un totale di 250mila euro di Imu di cui 70mila di Imu spontanea per gli anni precedenti e la restante somma come previsione maggiore gettito per l’anno 2021, oltre a un contributo della Regione Toscana per il sostegno affitti per un ammontare complessivo di oltre 24mila euro.

Ma è sul sociale e sulla scuola che si concentra l’attenzione dell’Amministrazione comunale in particolare con risorse destinate alla Fondazione Territori Sociali per oltre 63mila euro, nonché per il sostegno dei canoni di locazione per oltre 24mila euro; 1800 euro di contributo alle scuole quale saldo per il progetto per non vedenti e 4mila euro quale integrazione di risorse per completare le assegnazioni per il diritto allo studio, ma soprattutto 15mila euro per la promozione turistica per la stagione invernale.

Sul capitolo investimenti, infine, previsti un incremento di 58mila euro per la manutenzione varia del patrimonio, di cui 8mila euro come quota a completamento della progettazione per interventi per la riapertura del Teatro dei Leggieri, 349mila euro per i lavori di completamento al quadro tecnico economico relativamente al movimento franoso di Ulignano e 278mila euro relativamente a quello di Via Santo Stefano, 23mila euro quali risorse di quota parte utili a partecipare ad un bando ai sensi della legge 77/2006 sui siti Unesco per interventi al check point di Baccanella.

 



Articoli correlati