Secondo giorno di previsite: Violenta da Clodia e Tabacco arrivano al Ceppo

Grande assente della mattinata alla clinica il sindaco De Mossi. Il suggerimento dei veterinari ai proprietari: "Non bisogna avere fretta con i cavalli giovani"

Di Redazione | 7 Agosto 2022 alle 14:40

Grande assente della seconda e ultima giornata di previsite alla clinica del Ceppo, è stato il primo cittadino. Il sindaco Luigi de Mossi non si è presentato stamani per le interviste di rito e il consueto saluto alla commissione veterinaria. Nulla toglie che potrebbe arrivare nel pomeriggio.

Sul fronte cavalli, questa mattina di buonora ha aperto le danze Violenta Da Clodia. Sulla cavalla del proprietario inglese allenata da Massimo Milani, sono circolate tante voci. Troppe. Forse alimentate anche dalla scuderia stessa. Stamani Milani ha detto: “La cavalla è pronta, a luglio è stata scartata dai capitani, se ci sarà anche Tale e Quale, la presentiamo, altrimenti andrà a Piancastagnaio”.
Presente anche Tabacco, senza il suo allenatore Antonio Siri impegnato a Feltre. Il sauro di grande esperienza è stato presentato da Jacopo Pacini.
Grande attesa per questo pomeriggio alle 18 per Tale e Quale già vincitore di Palio e assente a luglio.

“I cavalli che hanno vinto o comunque già corso che a luglio non sono stati portati, faranno le prove di notte – ha detto Stefano Calbucci medico veterinario del Comune e portavoce della commissione – dobbiamo ancora valutare alcuni cavalli e poi aspettare il responso delle analisi del sangue, a quel punto decideremo quali e quanti cavalli potranno andare direttamente alla Tratta”. Stamani Calbucci si è spinto oltre perché cercando di dare un consiglio ai proprietari. “Abbiamo visto molti cavalli giovani di qualità durante la stagione di addestramento, ma il rischio è sempre quello di avere troppa fretta di vederli in Piazza”.  Frenare la voglia dei proprietari non è però così facile.
“Sappiamo bene che ci sono mille motivi per cui si fa debuttare un cavallo che ci sembra pronto, non ultimo quello economico. Lo sappiamo bene. Ma ci sono alcuni cavalli che a volte per esplodere in tutta la loro forza, richiedono un po’ più di tempo, vanno aspettati. Ci auguriamo che non ci sia fretta nel farli debuttare perché poi potrebbero essere ottimi barberi e avere una lunga vita come cavalli da Palio”.

Tra i cavalli visitati, anche Volpino, a luglio andato in sorte al Leocorno e ritirato anzi tempo a causa del colpo subito al verrocchio. Vedremo se per il baio di Dario Colagè, i veterinari richiederanno le prove di notte oppure no.

 



Articoli correlati