Siena Calcio, presentato Pagliuca: "Felice di essere qui per un progetto a lungo termine"

Divertimento, organizzazione e responsabilità. Queste le tre parole fondamentali per il nuovo allenatore del Siena Guido Pagliuca

Di Redazione | 6 Luglio 2022 alle 12:52

Il Siena ha presentato oggi, 6 luglio, il nuovo allenatore: Guido Pagliuca.  “Sono molto contento di essere qui – ha spiegato il mister -. Sono felice di poter lavorare in una città importante con delle persone importanti. Io durante l’estate avevo valutato alcune opportunità, poi c’è stato l’interessamento forte del Siena, e dopo aver parlato con il direttore e col presidente del progetto ho deciso di venire in una piazza importante. A livello sentimentale a Lucca ho lasciato degli amici e parte di me, ma venire a lavorare con persone così per me è una crescita personale non indifferente”. Sullo spirito che vuole trasmettere alla squadra: “Io il gioco del calcio lo considero un divertimento, organizzato e responsabile. Queste tre parole rappresentano tanto dei miei principi. I calciatori dovranno venire con il piacere di giocare per il Siena. L’organizzazione deve essere alla base, ma per esserlo ci vuole sacrificio e amore per questo sport. Ieri sono passato a salutare Papadopulo e mi ha raccontato quanto è stata importante per lui la tifoseria del Siena. Dovremo creare grande empatia tra noi, la società e i tifosi. Noi in primis, con il mio staff, dobbiamo fare capire quanto è importante Siena”.

Sullo staff ancora Pagliuca non si sbilancia: “Lo stiamo ultimando. Manca un tassello e a breve comunicheremo tutti gli effettivi”. Sui giocatori che arriveranno nel giro di qualche settimana: “I primi colpi di mercato serviranno per dare entusiasmo ai giocatori che abbiamo. Alcuni arrivano da categorie superiori, e quindi sanno come si lavora”.

Sulle tempistiche per completare la rosa: “I giocatori vengono volentieri a Siena. Abbiamo grande comunicazione con la dirigenza, e vogliamo calciatori che fanno dei valori morali un aspetto fondamentale”. Infine, i dettagli del suo accordo con gli obiettivi a lungo termine: “E’ un programma triennale, e dovremo valorizzare i giocatori che la società metterà a disposizione per un patrimonio futuro”.

 

 



Articoli correlati