Siena-Firenze, Azione Ncc: “È ancora la strada dei dannati: code e poca sicurezza”

A rilanciare l'allarme il presidente Francesco Ruo: “Non si parla più di questa strada ma ci sono tantissimi problemi. Sai quando entri ma non quando esci. Così non è possibile lavorare”

Di Redazione | 8 Dicembre 2022 alle 21:00

“Nessuno ne parla più, sembra tutto risolto e invece ci sono più problemi di prima. La Firenze-Siena è la strada dei dannati: sai quando ci entri, ma non sai quando potrai uscire visti i continui cantieri che bloccano tutto. Così è difficile muoversi in auto e quindi per noi Ncc lavorare. Per quanto riusciremo ad andare avanti?”. A rilanciare l’allarme sulle condizioni dell’Autopalio è il presidente di Azione Ncc Francesco Ruo.

“Ci sono almeno due problemi enormi – ha spiegato Ruo-. Il primo è il traffico: i cantieri rallentano se non paralizzano tutto, e di operai al lavoro se ne vedono francamente pochi. C’è poi un aspetto legato alla sicurezza. Quella strada è davvero pericolosa: le carreggiate sono già strette di default, con i cantieri possono ridursi, ci sono corsie chiuse. Se facessimo un sondaggio chiedendo da 1 a 10 quanto il conducente si sente sicuro sulla Firenze-Siena credo che il risultato sarebbe bassissimo. Gli interventi devono procedere spediti. Dobbiamo sempre aspettare che accada qualcosa di grave per muoverci? Per favore, facciamo alla svelta. Per chi viaggia, per noi che lavoriamo su queste strade: non possiamo andare avanti così”.



Articoli correlati