Sinalunga: Chiara Francini nei panni di Ofelia al Teatro Ciro Pinsuti

Stasera l’attrice toscana è sul palco del teatro sinalunghese con Andrea Argentieri in una rivisitazione dei personaggi shakespeariani firmata da Steven Berkoff

Di Redazione | 30 Marzo 2022 alle 9:30

Arriva la primavera al teatro comunale Ciro Pinsuti. La ricca stagione diretta dalla Fondazione Fonderia CultArt prosegue senza interruzioni. Mercoledì 30 Marzo 2022 alle 21 un altro celebre volto dello spettacolo italiano calcherà le scene del teatro in via san Martino a SinalungaChiara Francini, insieme ad Andrea Argentieri, porterà in scena il testo di Steven Berkoff “L’Amore Segreto di Ofelia”, con la drammaturgia di Chiara Lagani e la regia di Luigi de Angelis.

 

Lo spettacolo è un fine esercizio metateatrale: in scena vediamo i due attori che provano uno spettacolo a distanza. Chiara Francini è un’Ofelia che si immaginava il suo Amleto in modo molto diverso da quello a cui la realtà lha messa a confronto. Dopo un iniziale disappunto però la fascinazione per il testo prende il sopravvento e la costringerà a rivedere le sue posizioni iniziali. È così che sulla scena il pubblico avrà modo di vedere svelato proprio quello spettacolo, provato conflittualmente a distanza, e che alla fine ha preso forma. Lamore segreto di Ofelia di Steven Berkoff ha la forma di uno scambio epistolare: attraverso la forma di uno scambio fra Amleto ed Ofelia, il pubblico avrà modo di esplorare i meandri della relazione fra i due personaggi e il suo svolgersi fra le trame delle tumultuose vicende ambientate ad Elsinor, quando il re, padre di Amleto, viene ucciso dal fratello Claudio, il quale riesce ad usurparne sia il letto che il trono.

 

Il primo atto si chiude con la promessa di Amleto di far visita ad Ofelia quella notte stessa a mezzanotte per rivelarle il suo segreto; noi sappiamo che il segreto riguarda lassassinio di suo padre da parte dello zio, ma Amleto non avrà modo di mantenere la promessa: prima distratto da Rosencrantz e Guildenstern e poi lui stesso sarà artefice di uno sfortunato omicidio: quello del padre di Ofelia, Polonio. Berkoff non si perde in motivazioni psicologiche da addurre alla pazzia di Ofelia. Da questo esperimento nasce così uno spettacolo che sa miscelare sapientemente forme e stili esteticamente diversi, soprattutto grazie ad un linguaggio carnale temperato con la tenerezza e lironia: lopera di Berkoff si svolge fra immagini di amore cortese, desiderio sessuale e premonizioni della futura tragedia.

 

Per accedere a Teatro è necessario il possesso di Green Pass rafforzato e mascherina FFP2. I biglietti per gli spettacoli possono essere acquistati online sul circuito www.ticketone.it o presso il botteghino del teatro in Via San Martino il giorno dello spettacolo. Sono previsti sconti per under 25, over 65 e soci Coop. Informazioni sui prezzi e le modalità di acquisto sono presenti sul sito www.teatropinsuti.it o possono essere richieste all’indirizzo teatropinsuti@fonderiacultart.it o al numero 0574603376.



Articoli correlati