Suona senza permesso, i vigili la multano e il pubblico insorge

Nonostante i ripetuti richiami suona in Banchi di Sopra senza permesso, quando i vigili la multano il pubblico la difende

Appoggiata la bicicletta alla vetrina di un negozio in via Banchi di Sopra, monta un piccolo impianto di amplificazione e si mette a suonare musica classica.

La donna, straniera, in passato aveva richiesto regolare permesso e le era stato accordato, ma una volta scaduto non l’aveva più rinnovato ed era stata più volte trovata comunque a suonare in centro, chiedendo offerte al pubblico. Era stata fatta smettere e la cosa era finita lì.

La notte scorsa, intorno a mezzanotte, aveva montato il suo impianto di amplificazione, che è tassativamente vietato dal regolamento, e stava suonando circondata da una numerosa cornice di pubblico, quando è transitata una pattuglia della Polizia Municipale. Gli agenti hanno messo fine al concerto ed hanno elevato la multa alla musicista, ma il pubblico non ha gradito l’intervento.

In breve si è radunata una piccola folla che ha iniziato a inveire contro la Polizia Municipale, difendendo la musicista. A nulla è valso il tentativo degli agenti di spiegare che la donna stava contravvenendo a numerose norme: gli spettatori hanno addirittura fatto una colletta consegnata alla musicista per pagare la multa.

polizia municipale notte banchi di sopra banchi di sopra

Lusini Gas
Estra
Cotas Radio Taxi
Electronic Flare
Europa Due
Siena Motori
Terre Cablate
Siena Bureau
Chianti Banca
Centro Farc