Basket: San Giobbe Chiusi cade per mano di Nardò

Chiusi non tiene lo strappo di Nardò. Al PalaPentassuglia è 83-64

Di Redazione | 28 Novembre 2021 alle 20:00

A2 Basket, la San Giobbe non tiene lo strappo di Nardò. Al PalaPentassuglia è 83-64

Grande equilibrio in avvio con le due squadre che si rispondono a vicenda. Assoli di Wilson e Thomas per quanto riguarda i primi canestri, poi, per Chiusi, si fanno sentire anche Fratto, Medford e una difesa attenta. Wilson appare in formato super ed è l’artefice del tentativo di fuga dell’Umana con dodici punti in nemmeno dieci minuti. Il periodo va in archivio sul 12-18 per la San Giobbe. Al rientro si fa preferire Nardò che prima ricuce lo strappo e poi si porta avanti sul più quattro. L’alto numero dei falli della formazione pugliese permette alla San Giobbe ripetuti viaggi in lunetta, la Next però regge botta e tiene stretto il più due. Tante emozioni nel finale di tempo, Chiusi impatta grazie ai liberi di Medford e di Wilson ai trentuno, poi tripla da buca d’angolo per i padroni di casa e nuovo canestro in arresto e tiro dello statunitense in maglia otto biancorossa. Il time out di Nardò non sortisce gli effetti sperati e le squadre vanno a riposo sul 35-34. Secondo tempo che si apre con gli stessi protagonisti dell’avvio del primo Thomas per Nardò e bomba di Wilson per Chiusi che vale il pari a trentasette. Il diciannove di Chiusi sale a venti punti, Fratto risponde con una tripla al canestro di Poletti, poi la tripla di Nardò dice pari a quarantaquattro. Nuovo sorpasso per i pugliesi che con due azioni personali di Ferguson salgono più quattro, Bassi chiama tempo per riorganizzare le idee. Al rientro Raffaelli riduce, ma il gioco da tre di Thomas allarga il divario 51-46. Massimo vantaggio sul più sette per Nardò a uno e dodici dalla fine del periodo che poi diventa doppia cifra con il gioco da tre di Leonzio. Spezza il break Ancellotti da sotto il ferro, ma suona la sirena e le squadre vanno all’ultimo intervallo sul 56-48. La tripla di Criconia non sposta il divario, perché Nardò risponde presente e anzi prova ad allungare ulteriormente. A poco più di cinque dalla fine i pugliesi sono avanti di tredici lunghezze, Pollone prova a suonare la carica con cinque punti intervallato da una gran tripla dei locali. La salita per la San Giobbe si fa sempre più ripida a uno e trenta è più undici per la Next, che poi diventa 78-64 con il gioco da tre di Thomas. Il finale è tutto di marca pugliese, Nardò vince 83-64.

Next Nardò – Umana San Giobbe Chiusi 83-64 (12-18; 23-16; 21-14; 27-16)

Nardò Tyrtyshnik, Poletti 12, Fallucca 9, Baccassino, Ferguson 22, Burini 2, La Torre 5, Mirkovski, Leonzio 8, Jerkovic 3, Thomas 22 Capo All. Gandini, Primo Ass. Quilici

Chiusi Criconia 3, Fratto 11, Musso 3, Biancotto, Medford 14, Pollone 5, Wilson 20, Mei, Raffaelli 6, Ancellotti 2 Capo All. Bassi Primo Ass. Fabrizi

Arbitri Bartoli di Trieste (Ts), Bonotto di Ravenna (Ra), Roiaz di Muggia (Ts)



Articoli correlati