Dal 28 settembre al 2 ottobre la I'edizione del Festival ‘Territori Impresa’ Valdelsa

Giani: “Vetrina per uno dei distretti fondamentali dell’economia toscana”

Di Redazione | 26 Settembre 2022 alle 21:00

Il racconto del tessuto economico e produttivo del territorio senese fatto attraverso la storia ed il rapporto con l’ambiente ed i soggetti che in esso operano. E’ stata presentata oggi a Palazzo Strozzi Sacrati a Firenze la prima edizione del Festival ‘Territori Impresa’ Valdelsa, che si aprirà il prossimo 28 settembre fino al 2 ottobre.

Il Festival si focalizza sull’analisi di un territorio, la Valdelsa, caratterizzato da un attento equilibrio tra natura e opera dell’uomo: industria e paesaggio, storia e contemporaneità. L’evento propone una lettura originale e innovativa di questa area toscana, mettendo al centro dell’attenzione le quasi 500 imprese manifatturiere presenti nelle 12 aree produttive dei Comuni di Barberino Tavarnelle, Casole d’Elsa, Colle di Val d’Elsa, Monteriggioni, Poggibonsi, Radicondoli e San Gimignano.

Ideazione e promozione della manifestazione sono state rese possibili grazie al lavoro di CSM Toscana (il Centro Sperimentale del Mobile e dell’Arredamento) con la collaborazione dell’Università di Firenze, della Fondazione MPS, di tutte le principali associazioni di categoria, dall’Associazione di promozione sociale La città del Cristallo ed il supporto di tutti i Comuni della Valdelsa.

L’identità territoriale è raccontata attraverso una serie di iniziative – convegni, workshop, residenze d’artista, spettacoli – in un originale mix culturale: apertura mercoledì 28 settembre con il convegno ospitato presso le Tenute Piccini a Casole d’Elsa dove si analizzerà il rapporto tra impresa civile e territorio; la sera di venerdì 30 settembre spazio allo spettacolo ‘Sani’ di Marco Paolini al Teatro Politeama di Poggibonsi. Conclusione il 2 ottobre con l’incontro presso l’azienda Segis di Poggibonsi tra le imprese del territorio ed il presidente della Regione Eugenio Giani

“La Valdelsa – ha detto il presidente Giani – è uno dei distretti fondamentali dell’economia toscana. E’ un territorio che ha espresso sempre grandi qualità in termini sia di tessuto produttivo che di amministrazione locale, con un grande contributo da parte delle associazioni di categoria, molto attive e presenti. Il tutto caratterizzato da una capacità molto spiccata di fare squadra e di operare in modo dinamico e innovativo. Un’area che sfrutta al massimo la sua posizione baricentrica e le proprie peculiarità. Il Festival che presentiamo oggi arriva al momento giusto per mettere in vetrina un pezzo importante di Toscana con la sua identità”.

“Un territorio è fortemente votato all’attività manifatturiera – ha commentato Alessandro Donati, sindaco di Colle Val d’Elsa -, con il Festival che cerca di avvicinare le imprese ai cittadini. Ed è proprio per questo che le iniziative che vorrei evidenziare sono quelle che coinvolgono le scuole: andare con le imprese nelle scuole e fabbriche aperte, occasioni per toccare con mano ciò che avviene all’interno delle fabbriche, soprattutto quelle del cristallo. Impresa, cultura dell’impresa e cultura in generale sono gli elementi che caratterizzano la Valdelsa”.

Per Massimo Guasconi, presidente della Camera di Commercio di Arezzo – Siena “è un’occasione importante perché si mettono in mostra tutte le potenzialità espresse dalle imprese della Valdelsa, ponendo l’accento sulla loro integrazione con il territorio ed in particolare con il mondo della formazione e delle scuole, con uno sguardo teso al futuro e alle nuove sfide”.

“Il Festival – ha aggiunto Piero Pii, presidente di CSM Toscana – rappresenta un importante segno di coesione tra mondo delle imprese, associazioni di categoria ed istituzioni. Riflettere tutti insieme sul vitale rapporto tra aziende e territorio con uno sguardo all’oggi, ma soprattutto ai temi del futuro, è uno sforzo necessario e basilare sempre, a maggior ragione in tempi così critici. Invitiamo tutti a partecipare poiché siamo certi dell’altissima qualità di ogni evento e di come potranno lasciare per tutti i partecipanti chiavi di lettura importanti”.

Infine Miriana Bucalossi, vicepresidente dell’Associazione La Città del Cristallo. “Il cristallo è una delle tradizioni imprenditoriali di Colle Val d’Elsa e del territorio valdelsano. Tradizione che vogliamo preservare per l’importanza che ancora riveste e per le capacità di innovazione dimostrate dalle imprese che vi operano, in un connubio tra arte, design e made in Italy”.

Programma



Articoli correlati