Fiera di Sinalunga, la Finanza scopre alcune irregolarità tra gli ambulanti

Di Redazione | 15 Ottobre 2019 alle 10:25

Violazioni legate all’emissione di scontrini

Lotta all’evasione fiscale e all’abusivismo commerciale, i militari della Guardia di Finanza di Siena si sono concentrati sulla fiera di Sinalunga, uno dei principali eventi locali che si svolgono durante il periodo autunnale fonte di richiamo per i turisti avventori: per l’occasione le fiamme gialle hanno predisposto specifiche attività di controllo con personale in borghese, volte alla repressione delle irregolarità amministrativo/contabili proprie di un contesto fieristico, compreso l’abusivismo commerciale ed il contrasto alla commercializzazione di merci contraffatte.

La costante attività di vigilanza si è sviluppata con riscontri operati soprattutto nei confronti dei molti venditori ambulanti, accorsi in massa da province e regioni limitrofe per partecipare all’evento. Diverse le irregolarità riscontrate, tra cui anche violazioni connesse all’emissione di scontrini fiscali, perlopiù riferibili a soggetti economici domiciliati fiscalmente fuori dalla provincia senese.

Tutte le posizioni fiscali dei dettaglianti verbalizzati saranno attentamente approfondite dai verificatori onde verificare l’abitualità/propensione degli interessati a sottrarsi sistematicamente agli obblighi connessi al rilascio del documento fiscale quale indice sintomatico di una più ampia e insidiosa propensione all’evasione



Articoli correlati