Fondi e risorse, De Mossi: "I dati smentiscono le polemiche. Parco delle Mura, progetto che caratterizza la città"

Il sindaco: "Bisognava vedere i risultati prima di criticare. Comparando i dati con quelli delle città della stessa fascia, non siamo fanalini di coda"

Di Redazione | 19 Maggio 2022 alle 20:30

Oltre 25 di euro già ottenuti, quasi 20 milioni di euro ulteriormente richiesti, di cui metà praticamente acquisiti, visto il via libera della Regione Toscana sul progetto relativo al Parco delle Mura (del valore di dieci milioni di euro). Il sindaco Luigi De Mossi è soddisfatto del lavoro finora fatto per attrarre finanziamenti esterni da bandi e Pnrr atti a sviluppare progetti di rilancio e sviluppo per la città di Siena. Il primo cittadino ne approfitta per togliersi alcuni sassolini dalla scarpa, viste le pregresse polemiche sul fatto che Siena non fosse in grado di intercettare adeguate risorse.

“La verità dei fatti smentisce la polemica – afferma – prima bisognava vedere i risultati poi dare un giudizio. Mi pare che i dati, confrontandoci con città nella stessa fascia, mostrano i risultati conseguiti. Non ci mettiamo medaglie, non siamo i fanalini di coda rispetto ad altri”.

Di particolare interesse il piano d’azione per il parco delle mura. Il progetto presentato prevede, in particolare, la rifunzionalizzazione di percorsi, spazi pubblici, aree verdi, oltre che il riuso e la riorganizzazione di edifici e spazi urbani sottoutilizzati, a partire dai manufatti della Fortezza Medicea e dal Complesso di San Marco. Una “rigenerazione” con funzioni culturali, sociali, turistiche ed abitative di qualità, nell’ottica di favorire il riuso delle aree già urbanizzate per evitare ulteriore consumo di suolo. Nel progetto inseriti anche sistematizzazione, valorizzazione e potenziamento delle infrastrutture verdi urbane, del sistema di spazi verdi esistenti sul percorso della cinta muraria.

“E’ un progetto destinato a segnare e caratterizzare la città – assicura De Mossi – per renderla più vivibile e gradevole. Sarà un intervento di sistemazione strutturale, che consentirà di accedere alle mura e di poterne godere il tessuto”.



Articoli correlati