Geotermia Amiata, lettera aperta a Letta di sindaci, associazioni e forze politiche dopo l'opposizione di Franceschini

Centrale le Cascinelle, rinnovato l'invito ad un incontro per discutere del delicato tema: "Questo è uno di quei momenti nei quali avremmo desiderio che ascoltasse i cittadini che hanno contribuito ad eleggerla"

Di Redazione | 8 Maggio 2022 alle 12:30

Geotermia all’Amiata, dopo l’opposizione del Ministro Dario Franceschini al via libera della Regione Toscana alla centrale le Cascinelle, sindaci del territorio, associazioni, enti e forze politiche scrivono una lettera aperta ad Enrico Letta, segretario nazionale Pd e deputato eletto nel collegio senese.

“Onorevole Enrico Letta – inizia così la missiva – qualche mese fa la sua campagna elettorale per le elezioni suppletive nel collegio uninominale del senese l’ha vista presente capillarmente in ogni angolo del nostro territorio. La sua proposizione di una rappresentanza attiva delle istanze dei territori coinvolti ha raccolto tutto il nostro interesse e ci ha fatto ben sperare che non si sarebbe tirato indietro da una concreta e fattiva partecipazione quando ce ne fosse stato bisogno. Ecco, questo è uno di quei momenti nei quali avremmo desiderio che ascoltasse i cittadini che hanno contribuito ad aleggerla. Siamo certi che sappia che da oltre due anni i territori della Val d’Orcia e dell’Amiata chiedono di essere ascoltati in merito al progetto di Centrale a ciclo binario e reimmissione forzata dei fluidi geotermici sulla buffer zone del sito Unesco Val d’Orcia. Che tali cittadini, amministratori, imprenditori, studiosi, associazioni, fondazioni hanno richiesto una Inchiesta Pubblica che la Regione Toscana ha negato. Siamo altrettanto certi che sappia che negli ultimi giorni un Ministro del suo partito nella compagine di Governo che lei sostiene ha recentemente promosso un importante ricorso nei confronti della delibera regionale che disattendeva ben 5 pareri negativi, ampiamente motivati e reiterati, da parte della Soprintendenza”.

“Questa specifica situazione è in realtà paradigmatica di un contesto culturale che coinvolge territori, come nel caso della Val d’Orcia icona di bellezza e armonia dell’Italia nel mondo, che in quanto scarsamente antropizzati, spesso rappresentano aree di irrilevante peso politico. Lei è stato eletto Enrico solo pochi mesi fa e questo ci aveva sollecitato qualche aspettativa aggiuntiva, glielo diciamo con estrema franchezza. Desolati di non avere avuto la possibilità di incontrarla, se bene invitato, a nessuno degli ultimi incontri di discussione sul tema, ci farebbe particolarmente piacerebbe riproporle oggi che è a Siena l’invito ad un momento di confronto nella modalità che ci vorrà indicare. Noi siamo da sempre dialoganti ed inclusivi, il nostro approccio ha seguito un percorso scientifico di interlocuzione con soggetti istituzionali e con la governance locale. Ci siamo dotati di un Comitato tecnico scientifico costituito da docenti dell’Università di Siena, abbiamo avanzato proposte strutturate e circostanziate. Siamo certi che vorrà trovare a breve del tempo da dedicare all’ascolto e al confronto con il nostro Coordinamento ECOSISTEMA VAL D’ORCIA, in rappresentanza delle oltre 40 sigle firmatarie della Carta di Radicofani”.

La salutiamo cordialmente

Manolo Garosi sindaco di Pienza

Claudio Galletti sindaco di Castiglione d’Orcia

Francesco Fabrizzi sindaco di Radicofani

Lista Abbadia in Comune di Abbadia San Salvatore

Lista Abbadia Futura di Abbadia San Salvatore

Lista San Quirico in Piazza di San Quirico d’Orcia

Lista Vivi San Quirico di San Quirico d’Orcia

Lista Uniti per Radicofani e Contignano

Coordinamento Ecosistema Val d’Orcia

Lista Presenza Attiva di Castiglione d’Orcia

Fondazione Tagliolini Centro per lo Studio del Paesaggio

Legambiente Toscana

Associazione Pyramid di Radicofani

Associazione OPERA Val d’Orcia

Circolo Legambiente Terra e Pace

Italia Nostra Toscana

Italia Nostra Siena

Club UNESCO Siena

WWF Siena

Associazione il Bersaglio di Montepulciano

Rete NOGESI

SOS Geotermia

Comitato Salvaguardia Ambiente Monte Amiata

Parco Nazionale del Monte Amiata

Centro Parchi Internazionale

Forum Ambientalista di Grosseto

Gruppo C’era il Ponte dell’Orcia

Circolo Culturale Anna Kuliscioff di San Quirico d’Orcia

Circolo Culturale il Vecchietta di Castiglione d’Orcia

IDDEntità Comuni area Monte Cetona

Radicofani in Val d’Orcia Rete di imprese

Centro Commerciale Naturale di Radicofani

Gruppo strutture turistiche di Bagno Vignoni

Gruppo coltivatori diretti della Val di Paglia

Sinistra Civica Ecologista Siena

Partito Comunista Siena

Partito Comunista Italiano Siena

Potere al Popolo di Siena e Provincia



Articoli correlati