Giorno della Memoria 2022: “Antisemitismo e cospirazionismo”, convegno degli Atenei senesi all'Unistrasi

incontro dedicato a “Antisemitismo e cospirazionismo” in occasione del Giorno della Memoria, organizzato dai due Atenei cittadini, in collaborazione con la Comunità Ebraica di Firenze-Siena e con il Centro di Documentazione Ebraica Contemporanea (CDEC). Montanari: "Quello nazista non è un male assoluto. E' banale"

Di Redazione | 27 Gennaio 2022 alle 16:27

Si è tenuto questa mattina nell’aula magna dell’Università per Stranieri di Siena l’incontro dedicato a “Antisemitismo e cospirazionismo” in occasione del Giorno della Memoria, organizzato dai due Atenei cittadini, in collaborazione con la Comunità Ebraica di Firenze-Siena e con il Centro di Documentazione Ebraica Contemporanea (CDEC).

Dopo i saluti della Signora Prefetto di Siena, di Tomaso Montanari, Rettore dell’Università per Stranieri di Siena e di Francesco Frati, Rettore dell’Università di Siena, sono intervenuti Stefano Gatti (Fondazione Centro di Documentazione Ebraica Contemporanea) sul tema “Noi Vs (((loro))), sui polemisti antisemiti italiani” ; Claudia Buffagni (Università per Stranieri di Siena), con un intervento dal titolo “L’edizione nazista dei Protocolli dei Savi Anziani di Sion”; Giorgia Bulli (Università di Firenze-Istituto Sangalli), che ha illustrato una ricerca regionale su “Nuovi razzismi e radicalizzazione dell’intolleranza in Toscana”; Mario Perini (Università di Siena), a proposito di “Libertà costituzionali e cospirazionismo”; Luigi Spagnolo (Università per Stranieri di Siena) ha chiuso gli interventi parlando di “Propaganda di morte. Dai Protocolli a QAnon”. Maurizio Sangalli (Università per Stranieri di Siena) ha moderato il tavolo dei relatori.



Articoli correlati