Il Comune concede all'Aquila la lupa di Piazza Postierla

La lupa originale, sostituita nel 1996, è conservata presso il Museo Civico di Siena. Ora si ricongiungerà nel museo della contrada con la colonna originale di Piazza Postierla

Di Redazione | 20 Agosto 2020 alle 11:04

Il Comune di Siena ha deliberato oggi di concedere in comodato d’uso per nove anni (rinnovabile alle stesse condizioni per altri nove) alla Nobile Contrada dell’Aquila la scultura “Lupa con Gemelli” attribuita a Neroccio di Bartolomeo de’ Landi, un tempo posta sulla sommità della colonna di Piazza Postierla ed oggi conservata presso il Museo Civico di Siena.

L’opera infatti presenta un legame secolare con il territorio della Nobile Contrada dell’Aquila, essendo stata innalzata, in prossimità della colonna, la grande aquila che nel 1536 accolse l’imperatore Carlo V al suo passaggio in città e che, secondo la tradizione, lo avrebbe spinto a concedere il titolo di “nobile” alla Contrada. Già dal Settecento l’Aquila si è impegnata nella salvaguardia e conservazione della colonna, sulla cui sommità si trovava la scultura, tanto da ottenere la concessione di potervi innalzare la propria bandiera; tale colonna è tutt’oggi conservata all’interno della sede museale della Nobile Contrada
dell’Aquila.

La scultura, rimossa per ragioni conservative dalla colonna di piazza Postierla nel 1996 e sostituita con l’opera dello scultore Giuliano Vangi, andrà quindi a ricongiungersi con la colonna nel Museo dell’Aquila.

(Foto: Mauro Manganelli per Il Tesoro di Siena)



Articoli correlati