Partenza Ciclovia dei "Due Mari" dalle Crete Senesi, la soddisfazione dei sindaci di Rapolano e Asciano

I sindaci di Asciano e Rapolano Terme Nucci e Starnini commentano positivamente la decisione della giunta regionale: "Importante volano per lo sviluppo economico e la promozione territoriale"

Di Redazione | 28 Maggio 2022 alle 15:00

“Una notizia molto positiva per lo sviluppo del cicloturismo nelle Crete senesi e nelle aree limitrofe, che premia lo sforzo portato avanti finora e che sarà anche un importante volano per lo sviluppo economico e la promozione territoriale”. Con queste parole i sindaci di Asciano, Fabrizio Nucci, e Rapolano Terme, Alessandro Starnini, commentano la decisione della giunta regionale della Toscana che ha previsto nelle Crete senesi il primo tratto dell’itinerario ciclabile dei ‘Due mari’ puntando sulla ricchezza paesaggistica, culturale ed enogastronomica dell’area e sul fatto che i Comuni coinvolti avevano già avviato in maniera autonoma l’iter amministrativo per il tratto di propria competenza, snellendo così l’avvio del progetto. La Regione, infatti, ha approvato il progetto di fattibilità tecnico-economica dell’intero tratto toscano dell’infrastruttura disponendo la trasmissione del progetto al Ministero delle Infrastrutture per la richiesta dei finanziamenti necessari.

“Il progetto della Ciclovia delle Crete Senesi che conta sul supporto della Regione Toscana – continuano Nucci e Starnini – punta molto sullo sviluppo della mobilità sostenibile e sulla grande opportunità di valorizzare la ricchezza paesaggistica delle Crete Senesi ma anche delle zone limitrofe, come la Maremma, la Valdichiana e la Val d’Orcia. Nei mesi scorsi abbiamo sollecitato attenzione sul nostro progetto, già definito, e chiesto un finanziamento che gli potesse dare finalmente concretezza agganciandosi anche ad altre iniziative di valorizzazione territoriale, fra cui le proposte di nuovo utilizzo della ferrovia turistica Asciano – Monte Antico. Lo stato avanzato della progettazione, frutto di un grande lavoro di squadra, oggi ci permette di contare sul supporto regionale e di dare un futuro di sviluppo sostenibile al nostro territorio. Adesso chiediamo al governo e ai nostri rappresentanti in Parlamento, a partire da Enrico Letta, che ringraziamo e che è già in contatto con il Ministero delle Infrastrutture, di seguire gli sviluppi del progetto e consentire il finanziamento e la successiva partenza dei lavori nel più breve tempo possibile”.

“Nel frattempo – concludono Nucci i due sindaci – continueremo a tenere alta l’attenzione sul progetto e a investire sul suo sviluppo insieme a tutti i soggetti interessati e con questo obiettivo stiamo organizzando per il 18 giugno la presentazione degli itinerari cicloturistici fanno parte del Distretto del Turismo Attivo, promosso per sviluppare la mobilità in bicicletta nei diversi Comuni che hanno aderito, e del portale www.sweetroad.it, dedicato a chi ama riscoprire i territori sulle due ruote”.



Articoli correlati